NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
16
Sun, Dec
38 Nuovi articoli

Cagliari. Rubiu (Udc) sulle esternalizzazioni Arst: Scelte che producono disservizi e malcontento

Politica Regionale
Aspetto
Condividi


I tagli delle corse verso l’area industriale di Portovesme, i lavoratori della base di Teulada – da tempo impegnati in una battaglia per il potenziamento dei percorsi - costretti a restare ancora senza le corriere. Il capogruppo in Consiglio regionale dell’Udc, Gianluigi Rubiu, denuncia i disagi vissuti dai pendolari del Sulcis Iglesiente. <<Il sistema delle esternalizzazioni di settori di lavoro legati al trasporto pubblico rischia di trascinare verso il baratro l’Arst>>. I disservizi continui dell’Azienda regionale di trasporto pubblico sui diversi territori isolani sono ormai irreversibili. <<E’ l’ennesima follia prospettata dalla giunta regionale. La cessione del servizio ai privati si traduce infatti in una serie di disfunzioni che determinano un malcontento del personale e degli utenti>>. Un fenomeno che sta producendo continui tagli alle corse e la carenza di collegamenti: <Gli ultimi casi nel Sulcis Iglesiente – continua Rubiu – con la mancata attivazione di una tratta dell’Arst per il poligono di Teulada, come auspicato da tempo dai lavoratori del presidio. Pochissimi anche i mezzi per la zona industriale di Portovesme e dintorni. Non basta. Si pensi alle poche corse per le scuole superiori del territorio, con autobus sovraffollati, orari non adeguati alle necessità degli studenti e tempi di percorrenza anche molto lunghi. Il servizio di trasporto rappresenta per i sardi una valvola di sfogo per il turismo e i settori trainanti dell’economia, ma si sceglie una impostazione errata con lo smantellamento dell’ente principale>>. Il rappresentante dei moderati non ha dubbi sul futuro dell’azienda di trasporto: <<Si dovrebbe pensare ad un piano di riordino dell’Arst con il rilancio dell’ente, ma si mira a snaturare il servizio pubblico – conclude Rubiu – mettendo a rischio i collegamenti e centinaia di posti di lavoro>>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna