NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
20
Mon, May
30 Nuovi articoli

Ultime Notizie

Griglia Lista

Un turista tedesco in navigazione solitaria dalla Spagna con la sua barca a vela, domenica è finito incagliato, a causa del forte mal tempo, in località La Punta nel comune di Carloforte. 

Le condizioni meteo climatiche favorevoli hanno fatto riprendere gli sbarchi di migranti nel Sulcis. Nella spiaggia di Porto Pino, in Comune di Sant'Anna Arresi, si sono  sono  registrati due sbarchi. 

Incidente sul lavoro a Sant'Antioco ieri pomeriggio intorno alle 16. Un uomo di 63 anni mentre eseguiva alcuni lavori all'interno della casa di abitazione su una scala a pioli

Individuati e denunciati gli autori delle scritte apparse nella notte tra venerdì 26 e sabato 27 sul centro direzionale comunale di via Isonzo ad Iglesias. Realizzate con spray di colore rosso riportavano frasi offensive e minacciose contro carabinieri e polizia, oltre ad alcuni simboli come croci o “A” anarchiche.

Commozione a Sant'Antioco per la scomparsa di Andrea Siddi. Aveva da poco compiuto settant'anni ed è stato uno dei protagonisti della politica antiochense e non solo. 

I carabinieri stanno lavorando per ricostruire una violenta aggressione avvenuta il 9 aprile scorso in pieno centro a Carbonia.

Nell’ambito dell’istituzione dell’Ufficio Europa e della ricerca delle opportunità offerte dai fondi comunitari europei, il Comune di Iglesias offre la possibilità di formazione professionale per un giovane,

La produzione di energia elettrica e la riconversione degli impianti a carbone devono essere un volano per il lavoro e lo sviluppo e non un elemento di crisi. Il sindacato di categoria nazionale (Flerica Cisl) pronto ad aprire un tavolo ministeriale sui problemi energetici della Sardegna

Mercoledì 15 maggio, la Sala Remo Branca del Palazzo Municipale, ha ospitato il convegno “I servizi e le attività a sostegno delle famiglie”.

Sindacati dei lavoratori edili della Sardegna nel primo incontro con l’Assessore dei Lavori Pubblici, Roberto Frongia, hanno chiesto due impegni: 1)sottoscrizione di un protocollo che garantisca trasparenza, rispetto delle norme di legge e contrattuali, tutela del lavoro edile e qualità delle opere realizzate;

Bonifiche terreni ex Seamag: storia di una incompiuta. Per trovare una soluzione e riavviare le bonifiche, ferme da 2017, martedì scorso in municipio a Sant'Antioco si sono seduti ad un tavolo Comune e Regione per definire come proseguire le opere di bonifica

La Regione Sardegna, nel riconoscere la centralità della famiglia quale elemento di sviluppo e risorsa per l’intera collettività, ha avviato una politica di interventi integrati per la tutela della famiglia in tutte le sue problematiche. 

Con la nuova legge sul Terzo Settore le associazionidi volontariato sono chiamate a dover adeguare i loro statuti. 

Nasce a Sant’Antioco il “Polo coordinato per la lotta al randagismo” Un punto di riferimento per tutte le attività legate agli animali d’affezione. 

Seconda giornata a Sant'Antioco di Monumenti Aperti. Il programma prevede oltre ben due novità nel folto carnet di beni visitabili (i menhir “Su Para e sa Mongia” e il nuraghe “S’Ega e’ Marteddu” di Maladroxia)

Seconda giornata a Sant'Antioco di Monumenti Aperti. Il programma prevede oltre ben due novità nel folto carnet di beni visitabili (i menhir “Su Para e sa Mongia” e il nuraghe “S’Ega e’ Marteddu” di Maladroxia), ma anche perché quest’anno i visitatori potranno fare affidamento su diverse attività collaterali che arricchiranno questa due giorni all’insegna della cultura. Spazio, dunque, alla Musica al nuraghe, sabato alle 19.30 al Nuraghe S’Ega ‘e Marteddu, proposta dall’Associazione “Ottovolante Sulcis”; al Percorso botanico, sabato dalle 16 alle 20 e domenica dalle 9 alle 13, nella Torre Canai, in compagnia dell’Associazione Culturale “Arca di Noè”; al “Racconto di Ciundi” di Dario Siddi con accompagna­mento musicale, domenica alle 19.30, nella Tomba dei giganti Su Niu e Su Crobu, a cura dell’Associazione “Il Calderone”; al Contest fotografico, seguito dai volontari del Servizio Civile Nazionale - progetto “Isola dei Te­sori”; ai Tour guidati in lingua, Info Point itinerante in Piazza De Gasperi, con gli studenti del Liceo Scien­tifico “E. Lussu”.

Senza dimenticare il Trenino turistico (gratuito) per le vie della città, con partenza da Piazza Cartagine, insieme agli studenti del Liceo Scienti­fico “E. Lussu”, e i menù tematici “Il Gusto della Storia”, i cui nomi riconducono al nostro meraviglioso patrimonio archeologico, ambientale e culturale, grazie ai quali sarà possibile degustare i prodotti tipici locali. Un’iniziativa che vede coinvolta la rete di bar, ristoranti e pizzerie di Sant’Antioco, grazie al supporto del Sulki. Centro Commerciale Naturale. E certo non mancheranno i “classici” (ben 18 i siti coinvolti in questa edizione) che caratterizzano l’offerta culturale antiochense: la Necropoli, l’Acropoli, il Museo Ferruccio Barreca, la Torre Cannai, il Museo Etnografico e il Villaggio Ipogeo, per citarne alcuni. Ma la grande novità è rappresentata dai menhir “Su Para e sa Mongia” (il Frate e la Suora), dei megaliti monolitici impiegati durante l’età preistorica come luoghi di culto, che saranno raggiungibili a piedi (con partenza dal Faro – Ponte Romano percorrendo la pista ciclabile), oppure (sempre dallo stesso punto) con le bici elettriche messe a disposizione dall’A.S.D. “I Due Leoni Isola di Sant’Antioco”.


Commento di Giuliano Volpe
Archeologo e accademico italiano, ideatore de ‘Il bene nostro’, Stati
generali della gestione dal basso del patrimonio culturale: una rete di
associazioni, fondazioni, società, cooperative,
In oltre vent’anni di attività ‘Monumenti Aperti’ ha seminato prima a Cagliari e in Sardegna, poi in tante parti d’Italia.
Ha seminato impegno, passione, interesse per il patrimonio culturale, voglia di conoscenza, legalità e partecipazione. Ha, in definitiva, seminato elementi di democrazia
vera. Lo ha fatto ben prima che a Faro, in Portogallo, il
Consiglio d’Europa presentasse nel 2005 il ‘manifesto rivoluzionario’ sul valore del patrimonio culturale per la società, non più inteso solo come ‘cose’ di interesse storico,
archeologico, artistico (così ancora le leggi italiane di tutela) ma come «un insieme di risorse ereditate dal passato
che le popolazioni identificano, indipendentemente da chi
ne detenga la proprietà, come riflesso ed espressione dei
loro valori, credenze, conoscenze e tradizioni, in continua
evoluzione». Una visione complessa e dinamica di patrimonio che attribuisce un ruolo centrale alle ‘comunità di
patrimonio’ intese come «un insieme di persone che attribuisce valore ad aspetti specifici del patrimonio culturale,
e che desidera, nel quadro di un’azione pubblica, sostenerli e trasmetterli alle generazioni future».
L’eredità (così come le radici), non è, infatti, un qualcosa
di statico, ma è una risorsa che va continuamente arricchita di nuovi significati. «Ciò che hai ereditato dai padri,
riconquistalo se vuoi possederlo davvero» è una celebre
espressione di Johann Wolfgang von Goethe.
L’Italia possiede un enorme un patrimonio diffuso in ogni
angolo del Paese e vanta anche una prestigiosa, secolare,
tradizione nel campo della tutela, del restauro, della legislazione. Ma tale tradizione rischia di spegnersi se non è
continuamente ravvivata dall’innovazione. Un detto di Gustav Mahler ci ricorda che «la tradizione non è conservare
le ceneri ma alimentare il fuoco». Prezioso è, pertanto, il
ruolo di chi lavora per tenere sempre vivo il fuoco del patrimonio culturale, aprendo le porte dei monumenti, dei
musei, delle biblioteche e degli archivi, facendo entrare
aria fresca e pulita nei luoghi della cultura troppo a lungo
considerati una sorta di ‘proprietà privata’ da una idea aristocratica e elitaria della cultura. Il patrimonio culturale, i
beni culturali, il paesaggio sono di tutti e devono essere
da tutti conosciuti e amati, difesi e tutelati, valorizzati e
trasmessi alle comunità dei prossimi secoli.
«Siamo stati abituati ad avere i monumenti, ma quello che
ci serve sono le case. Nei musei avevamo la Storia, ma
quello che ci serve sono le storie. Nei musei avevamo le
nazioni, ma quello che ci serve sono le persone»: così recita Il decalogo di un museo che racconti storie quotidiane
di Orhan Pamuk. Si tratta, cioè, di mettere al centro le
persone e non più solo le cose. Servono musei e monumenti nei quali tutti, bambini e anziani, italiani e visitatori,
possano sentirsi a casa, avendo il piacere di un’esperienza
di conoscenza e di crescita. Per questo l’attuale frontiera
è rappresentata dalla sperimentazione di nuove forme di
gestione, dal basso, in grado di valorizzare tutte le competenze e le passioni presenti in tutto il Paese, di migliorare
la qualità della vita, di offrire occasioni di lavoro qualificato, di sviluppo sostenibile, di economia sana. L’esperienza
di ‘Monumenti aperti’ è in tal senso preziosa.
Se volessi indicare, in conclusione, l’impegno principale di
‘Monumenti aperti’ direi che esso consiste nella costruzione di ‘comunità di patrimonio’, fortemente consapevoli
delle loro radici storico-culturali e aperte al futuro.
Giuliano Volpe, Archeologo e accademico italiano

Fonte sito del Comune

La Città di Matera, Patrimonio Mondiale UNESCO e Capitale Europea della Cultura 2019, fino al 19 maggio sarà teatro del 67° Raduno Nazionale dei Bersaglieri. 

Si consolida in tal modo la COESIONE ISTITUZIONALE realizzato dai Comuni del Sulcis Iglesiente Guspinese per sostenere la costruzione del Cammino Minerario di Santa Barbara.

La Basilica minore del V secolo di Sant'Antioco  dedicata a Sant'Antioco Martire e relative  catacombe  rimarranno chiuse “per lavori” alle funzioni sacre e ai fedeli per almeno quattro mesi, il tempo necessario per i lavori di restyling. 

L'isola Sant'Antioco termina con una vittoria l'ultima gara di campionato che la vedrà comunque retrocessa in seconda categoria. 

Con un successo rotondo il Cortoghiana fa il suo contro il Samassi e attende l'ultima giornata per stabilire il bilancio della sua ,comunque, stagione ad altissimi livelli. I successi delle due in testa ( Freccia e Villacidrese) lasciano tutto invariato, in attesa di sviluppi del giudice sportivo.

La Sagra del Pilau come celebrazione del gusto, della cultura e dell’intrattenimento. Ma anche come occasione per ospitare una manifestazione sportiva di grandissimo livello. 

Alla fine è la San Marco che va in Eccellenza vincendo e rimontando contro la Palma all' ultima giornata. Nel Derby di Promozione tra Villamassargia e Monteponi vince con merito la formazione di Marongiu Andrea su quella di Giampaolo Murru.


Al comunale di Carbonia, vincono i minerari per 3 a 1 ma per chi avesse visto il primo tempo, sembrava impossibile che la squadra di Piras, imprecisa e confusionaria in mezzo al campo ed incapace di creare una vera azione da gol e di superare la metà campo dalla mezz’ora della prima parte

Isola Sant'Antioco si avvia mestamente alla retrocessione con un verdetto gia scritto da alcune settimane. 

Ancora sangue sulle strade sarde. Dopo l'incidente di ieri sera sulla statale 547, costato la vita ad un 23enne di Guasila, oggi una nuova vittima nel Sulcis. Si tratta di Pierpaolo Bartolini, 51 anni di Iglesias, guardia giurata in servizio alla Portovesme Srl.


Anche nella XVI legislatura il rischio "porte girevoli" in Consiglio regionale è alto. Ad oggi risultano notificati all'ufficio di Presidenza ben 14 ricorsi. Mentre sono venti i membri dell'Assemblea che potrebbero dover lasciare il posto in Aula. 

Scritte contro le forze dell'ordine sono comparse questa mattina sulle pareti esterne del Municipio di Iglesias. 

Individuate le cause dell'epidemia nel Golfo di Taranto di una specie fondamentale per l'ecosistema marino mediterraneo. L'autore della strage di Pinna nobilis, specie meglio conosciuta come nacchera di mare, nel Golfo di Taranto e in altre zone del Mediterraneo ha un nome e un identikit grazie agli studiosi dell'Università di Bari.

L'enologia sarda si presenta alla 53/a edizione del Vinitaly con 72 aziende. Al Salone Internazionale dei Vini e dei Distillati, la più importante fiera del vino, in programma a Verona dal 7 al 10 Aprile, i vini made in Sardegna saranno in vetrina nel Padiglione 8-D3/D4.

L’undicesima edizione del Porto Cervo Wine&Food Festival sarà all’insegna dei grandi numeri e delle novità: l’evento che inaugura la stagione turistica della Costa Smeralda, in programma dal 16 al 19 maggio al Conference Center di Porto Cervo, è stato presentato ufficialmente stamattina 

V Domenica di Pasqua (anno liturgico C), Gesù e la Chiesa nel mondo di oggi ….
Sabato, 18 Maggio 2019

Gli apostoli ritornavano nelle comunità cristiane per confermare i credenti nella fede; allora come oggi situazioni nuove con domande che esigono risposte alla luce dell’insegnamento di Gesù. 

L'articolo continua...
Poesie | Novelle | Romanzi
Io certamente non mi definisco romantica.
by Claudia Serra

Io certamente non mi definisco romantica. Ci pensavo i giorni scorsi. Ci ho pensato talmente tanto da vedere nelle lettere che compongono la parola, l’assenza del concetto. Per chiarire meglio, ogni parola è “istituita” arbitrariamente per agganciarla al concetto. Perlomeno è così che penso io alle parole.

L'articolo continua...

spot

Pubblicità

La cultura della solidarietà entra nelle scuole superiori di tutta l’isola grazie al concorso di Sardegna Solidale “Give Me Five” e si rende visibile con le ceramiche artistiche collocate nei maggiori comuni dell’isola per celebrare i vent’anni del Centro di servizio per il volontariato isolano.

Durante il processo creativo di oggetti architettonici e artistici l'esperienza di avvicinamento ai materiali invita ad esplorare la loro potenzialità. 


E' stata inaugurata martedì 16 aprile nel Palazzo Municipale la mostra fotografica “I riti della Settimana Santa di Iglesias”, un reportage per immagini realizzato dal fotografo e giornalista Angelo Cucca ed organizzato su iniziativa della Presidenza del Consiglio Comunale di Iglesias e dell’Assessorato alla Cultura.

Casa Saddi abbraccia l’Arte e Sabato 18 Maggio 2019, a partire dalle ore 16:30, diverrà palco di una lunga kermesse che coinvolgerà oltre 50 artisti. A Cuncordia: Impari po Cuncordai Casa Saddi è il titolo della serata dove Musica, Danza, Teatro e Cinema

Il 5 maggio 2019 si svolgerà a Cagliari l'anteprima al T.Off del festival “Cortoindanza/Logos. Un ponte verso l’Europa” edizione 2019, con la creazione “Jakob figlio di nessuno” di e con Jonathan Frau. Spettacoli, residenze artistiche, laboratori, cantieri itineranti in un percorso straordinario tra i luoghi storici e culturali più belli e suggestivi di Cagliari e dintorni

Dal 1995 continuano a sperimentare e a contaminare, distaccandosi dai confini che inquadrano i generi artistici ma al contrario ispirandosi trasversalmente a diverse fonti, dal punk americano alla post-industrial, fino alla ricerca musicale nel campo dell’elettronica, le opere e alle teorie di personaggi come William Burroughs e il suo cut-up letterario, o l’avanguardia musicale di John Cage, per poi rielaborarlo verso nuove frontiere possibili. Percorsi artistici sempre diversi che trovano nell’utilizzo delle nuove tecnologie un ottimo supporto per il proprio percorso di indagine, in cui la componente testuale e poetica si fonde alla ricerca sonica e alle arti visive e performative, il cinema e la musica. 1machina amnioticaMachina Amniotica, il progetto in continua evoluzione di musica, immagini e poesia in attività da più di venticinque anni con innumerevoli produzioni nata dal sodalizio artistico tra Roberto Belli (nihilNONorgan, voce), Arnaldo Pontis (SystemShutdown, morbide macchine), Marco Rocca (mar.core, chitarra) e Paola Cireddu (Ripley8, basso) ritorna con un concerto dal vivo il 3 maggio al Fabrik Club in via Mameli 216 a Cagliari, inizio alle ore 22.00. Un evento per i fan della formazione cagliaritana tra le più apprezzate della scena musicale sarda, le cui esibizioni live sono piuttosto rare. Ingresso 5 euro con tessera CSAIN in formato cartaceo o digitale (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 339 6815784 - FB: @FabrikLiveclub).


Un concerto di musica live e immagini video (spezzoni di film e inediti) che vede brani originali e rielaborati della band, nei quali, su tappeti strumentali tradizionali ed elettronici, si innestano testi in italiano, a volte recitati, di profondità poetica. In scaletta anche alcune cover selezionate (Velvet Underground e Pink Floyd). Performance di poesia, installazioni, interpretazioni performatiche, sonorizzazioni per film, video, immagini, concerti: la loro espressione si risagoma a seconda del territorio da percorrere, da attraversare, da interpretare, fino a disegnarne una planimetria nuova. << Machina Amniotica ha sempre uno scopo, da più di venticinque anni a questa parte: quello di esplorare, di formare, di fondare il nostro mondo dell’espressione, dirigendoci svelti e attenti come in una corsa su un piano inclinato, salendo e sprofondando, come in una vertigine capovolta>>, spiega Roberto Belli, voce e testi.

Due gli appuntamenti di rilievo del Sistema Museale di Carbonia: per la prima volta sarà esposto il mammut lanoso in tutta la sua grandezza e tornano le visite guidate alla fortezza del Nuraghe Sirai.

Sabato 11 e domenica 12 maggio si svolgerà la ventitreesima edizione di Cagliari Monumenti Aperti, la manifestazione di valorizzazione del patrimonio culturale organizzata dalla ONLUS Imago Mundi in collaborazione e con il sostegno del Comune di Cagliari. L’inaugurazione si terrà nel Conservatorio di Musica “Pierluigi Da Palestrina” con inizio alle ore 10.30.

Sabato 11 maggio alle ore 10:00 verrà rinnovata la commemorazione dei minatori che hanno perso la vita nello svolgimento dell'attività lavorativa nella miniera "Sa Marchesa" a Nuxis in località Acquacadda,