NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
24
Wed, Oct
44 Nuovi articoli

Carbonia. Un milione e mezzo al comune per l’efficientamento energetico, vinto il bando regionale

Politica Locale
Aspetto
Condividi

Dalla regione arriveranno, per l’amministrazione comunale, un milione e mezzo di euro circa per l’efficientamento energetico delle strutture pubbliche: saranno destinate a un intervento sull’edificio di via XVIII Dicembre che ospita uffici comunali e che in passato è stata la sede de tribunale (nella foto). Alla somma, derivante dall’esito positivo della partecipazione ad un bando regionale, si aggiungono 400.000 euro in cofinanziamento pubblico, per un totale di 1.895.000 euro.

Secondo il sindaco Paola Massidda «la vittoria di questo bando è frutto dell’ottimo lavoro di squadra, inteso come raccordo tra l’operato degli uffici e dell’assessorato competente. Grazie a questi fondi potremo rendere la nostra città più efficiente a livello energetico nell’utilizzo di un edificio pubblico a servizio della collettività».

Soddisfazione è stata manifestata dall’assessore ai Lavori pubblici Gian Luca Lai, che sottolinea come l’innovazione in tema di energia sia uno degli obiettivi della giunta a Cinque Stelle: «La nostra richiesta è stata premiata dalla Regione, a conferma della qualità e della lungimiranza del progetto presentato. Il comune di Carbonia si è posizionato al settimo posto in graduatoria su un totale di 52 domande finanziate, di cui 42 provenienti dai Comuni della Sardegna e 8 da altri Enti. Attraverso l’utilizzo di questi fondi potremo continuare a focalizzare l’attenzione della nostra azione amministrativa sull’efficientamento energetico, sull’importanza delle fonti energetiche rinnovabili e sul ruolo determinante giocato in questo contesto dalle nuove tecnologie. Una serie di punti programmatici che sono alla base della nostra amministrazione fin dal suo insediamento. Nel concreto, le risorse serviranno per riqualificare energeticamente un edificio in cui hanno sede diversi servizi di capitale importanza per i nostri concittadini, come i Servizi sociali, l’Anagrafe, lo Stato Civile, l’ufficio Sport e Pubblica Istruzione, dove quotidianamente si recano centinaia di persone per richiedere informazioni, assistenza e per assolvere varie pratiche amministrative. L’intervento previsto si propone di realizzare un miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edificio, attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative e di fonti energetiche rinnovabili».

Giovanni Di Pasquale

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna