NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
21
Sat, Jul
50 Nuovi articoli

Guspini. Discarica abusiva sequestrata. Sigilli ad area 10mila metri quadri della Ceramica Mediterranea

Stampa Regionale
Aspetto
Condividi

Gestione non autorizzata di rifiuti speciali pericolosi e realizzazione e gestione di una discarica di rifiuti speciali pericolosi e in assenza di autorizzazione. Sono le accuse contestate dai carabinieri all'amministratore unico della Ceramica Mediterranea di Guspini, un 59enne dell'Alto Adige. I carabinieri della Compagnia di Villacidro, in collaborazione con i colleghi della Stazione, del Nucleo operativo ecologico e dell'Elinucleo di Elmas hanno individuato la discarica all'esterno dello stabilimento, lungo la Statale 126. Sequestrate tre aree per complessivi 10mila metri quadri che ricadono nel perimetro dello stabilimento.

Secondo quanto accertato durante l'ispezione, scattata dopo che i militari del nucleo elicotteri di Elmas avevano individuato i cumuli di rifiuti sorvolando l'area: all'esterno dello stabilimento sarebbero stati scaricati circa 5mila metri cubi di rifiuti speciali pericolosi, tra i quali fanghi e piastrelle, senza averne alcuna autorizzazione. Nell'area sequestrata preventivamente saranno eseguiti ulteriori accertamenti.

notizia e foto ANSA

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna