NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
21
Sun, Oct
51 Nuovi articoli

Sant’Antioco. I CCN della Sardegna in raduno in città. Nasce la rete dei centri commerciali naturali

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Si è svolto ieri mattina a Sant'Antioco,  tra gli antichi reperti esposti nel museo archelogico cittadino Ferruccio Barreca, il primo raduno regionale dei Centri Commerciali Naturali, CCN, della Sardegna promosso dall’Assessorato Regionale del Turismo. Al convegno dal tema “Il ruolo del CCN nell’economia del territorio e nella costruzione di una destinazione turistica”, hanno partecipato i rappresentanti di vari Centri Commerciali Naturali della Sardegna che hanno sancito la nascita della rete dei centri commerciali naturali isolani. convegno ccnA fare da padrone di casa è stato il Centro Commerciale Naturale di Sant’Antioco, che col nome “Sulki” ha visto la luce nel novembre scorso e oggi può considerarsi un chiaro esempio di unione tra le diverse attività commerciali cittadine. Nel corso della tavola rotonda i rappresentanti dei CCN hanno incentrato i loro interventi sull’importanza dell’aggregazione tra le piccole realtà imprenditoriali da cui passa il rilancio dei territori soprattutto in chiave turistica. Presente all'incontro l'assessore Regionale Barbara Argiolas che ha fortemente voluto il raduno per ascoltare le testimonianze dirette dai rappresentanti dei CCN, che considera presidi dei territorio, per verificare quanto fatto sinora ed eventuali correttivied incentivi. Presenti anche l'assessore al turismo e attività produttive del Comune di Cagliari Marzia Cilloccu e amministratori dei Comuni dove è presente un CCN. <Un proficuo momento di  crescita -ha commentato l’assessore comunale al Turismo  di Sant'Antioco Roberta Serrenti- incontrare gli altri Centri Commerciali Naturali permette di guardare a una visione ancora più ampia in termini di programmazione e di sistema dello sviluppo della destinazione turistica>.  Alla tavola rotonda è intervenuto anche il sindaco di Sant’Antioco Ignazio Locci che, oltre a concentrarsi sulle difficoltà cui va incontro la Sardegna a causa dell’isolamento in riferimento ai trasporti, si è rivolto a <Quei piccoli presidi che “eroicamente” continuano ad illuminare le nostre strade con le vetrine delle proprie attività commerciali, da chi vende il pane a chi gestisce le piccole botteghe, fino ai ristoratori e a tutte quelle imprese che mantengono vivo il tessuto economico di Sant’Antioco. A loro – ha sottolineato il sindaco – ci rivolgiamo, restituendo con il nostro sostegno quello che per primi loro danno alla comunità antiochense. Ed è un percorso di sostegno reciproco che portiamo avanti insieme». <Ritengo che la giornata di discussione e confronto sia l'inizio di un percorso di rete tra i territori- ha sottolineato in chiusura Alessandra Tore, componente del direttivo del ccn locale Solky- che sono tra loro diversi ma che esprimono esigenze comuni per forti alleanze commerciali e di promozione>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna