NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
27
Sun, May
49 Nuovi articoli

Cagliari. Rubiu (Capogruppo Udc in Consiglio regionale): Ospedale unico nel Sulcis Iglesiente

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

<<Una ricetta miracolistica? No, semplicemente l’ennesimo gioco di prestigio del manager dell’Ats per nascondere il fallimento del riordino della rete ospedaliera nel Sulcis Iglesiente>>. Il capogruppo dell’Udc in Consiglio regionale, Gianluigi Rubiu, é pronto a dare battaglia sulle ipotesi per rilanciare la sanità nel territorio. <<L’ultima scappatoia è quella relativa all’ospedale unico – rimarca l’esponente dei moderati – Davvero singolare registrare la giravolta verso questo progetto, senza avere consapevolezza sui passaggi legislativi, dal recupero delle risorse utili alla realizzazione dell’infrastruttura (con una cifra pari a circa 100 milioni di euro) sino alla localizzazione dell’area con un piano che metta tutti sulla stessa lunghezza d’onda ed ai tempi per la costruzione del presidio>>. Intanto, dalle strutture ospedaliere arrivano segnali preoccupanti: <<Si auspica che Moirano possa vedere in modo diretto – rimarca Rubiu – i disservizi della sanità nel Sulcis Iglesiente, con un’attesa nelle sale del pronto soccorso che dura sino ad otto ore, accompagnata da una sentenza negativa dei pazienti nella speranza delle prime cure>>. Non è la sola nota dolente: <<Perché – continua il rappresentante dell’Udc – si pensa a progetti mastodontici ma nel frattempo al Cto di Iglesias come al Sirai di Carbonia le strutture si sbriciolano come castelli di carte, con una sanità ridotta in macerie. E si costringono i pazienti a rivolgersi in altri presidi sanitari, con una mobilità passiva dei pazienti senza precedenti>>. Una condizione che non può non pesare sulla sanità del Sulcis Iglesiente: <<La verità è che si cercano di distogliere i pazienti ed i cittadini dai reali problemi che attanagliano i complessi sanitari – conclude Rubiu – ormai in stato di perenne abbandono. Sarebbe indicativo conoscere dalla Corte dei Conti il parere sugli investimenti stanziati per la ristrutturazione di diversi reparti ormai fatiscenti, con una grande fetta di impianti mai utilizzati. Si pensi alle quattro sale operatorie del Cto di Iglesias, inaugurate senza poi entrare in attività. Sarebbe il momento di ripensare ad una sanità sul territorio che incroci le vere esigenze dei malati, garantendo servizi essenziali per le cure ai pazienti>>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna