NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
20
Fri, Sep
38 Nuovi articoli

Cagliari. I Grandi Autori del Teatro, nostri Contemporanei. Nona Edizione

Eventi Manifestazioni
Aspetto
Condividi

Al via il 6 settembre la IX edizione della rassegna teatrale “I Grandi Autori del Teatro, nostri Contemporanei”, promossa per il nono anno consecutivo dall’Associazione Culturale Intrepidi Monelli, grazie al contributo della Fondazione Banco di Sardegna, del Comune di Cagliari, della Regione Sardegna e di tutti i partner regionali e nazionali che sostengono il progetto. Un cartellone intenso che - da settembre a dicembre- porterà sul palco del Centro di Produzione per lo Spettacolo di Viale Sant’Avendrace 100, una nutrita scelta di produzioni regionali e nazionali, con un’attenzione speciale verso le opere originali delle compagnie di ricerca contemporanee.

Tra gli ospiti nazionali, la compagnia toscana I Girasogni apre la rassegna con due spettacoli scritti da Bepi Vigna: “Samuele Su ‘R Bandiu” e “L’uomo che sognava gli struzzi”, entrambi interpretati da Fabrizio Passerotti. La compagnia marchigiana Teatro Rebis approda in Sardegna con lo spettacolo “Scarabocchi”, dove la drammaturgia interagisce con i fumetti satirici e irriverenti del duo noto sul web come Maicol & Mirco, le cui tavole su fondo rosso saranno in mostra durante i giorni della rassegna. I modenesi Artisti Drama portano in scena “La Vecchia”, uno dei tre lavori che compongono la Trilogia del tavolino, di Rita Frongia. Con “Cartoline da Casa Mia”, dello scrittore e autore teatrale e televisivo partenopeo Antonio Mocciola per la regia di Marco Prato e l’interpretazione di Bruno Petrosino, andrà in scena la storia di Fosco, un hikikimori: termine giapponese che indica persone che volutamente si isolano dal mondo esterno restando chiuse nelle loro case per giorni, mesi, anni.

Da oltremare anche le serate dedicate alla Stand-up Comedy: sarà possibile vedere “Formiche”, l’ultimo lavoro del comico Filippo Giardina, membro del gruppo di comici Satiriasi che ha portato il genere in Italia. Il comico e cantante udinese Andrea Sambucco, in arte Ruggero dei Timidi presenterà un live all’incrocio tra cabaret e canzone, con una vocazione al “demenziale raffinato”. Davide Fabbrocino, attore di Novi Ligure, ospite nella trasmissione “Eccezionale Veramente” in onda su LA7. Tra i comici locali Albert Huliselan Canepa fondatore del collettivo Stand-up Comedy Sardegna, autore per il sito satirico Lercio, Francesca Falchi (comica, attrice e drammaturga) con lo spettacolo “Santa subito”, Samuele Zucca in arte Zamu e Massimiliano Puddu in anteprima live.

In cartellone anche diversi protagonisti del panorama teatrale regionale: i Barbariciridicoli da Ottana con Skabaretch: un mix di teatro comico e cabaret con la regia di Tino Belloni, Lisa Zedde e Mauro Sollai con il loro spettacolo “Finché lei non ci separi”, con musiche del cantautore Andrea Andrillo,“Io e Amy” vita della cantautrice britannica precocemente scomparsa Amy Winehouse, di e con Paolo Putzu, regia di Cristina Bocchetta, “C’è un cadavere in cantina”, di e con Maurizio Anichini della compagnia Parole Rivelate, “Forse non muoio”, di Giovanna Ferraro e Cristina Bocchetta, con Giovanna Ferraro. La Compagnia Origamundi Teatro presenterà “Perdutamente innamorati…o quasi”. In “Profession Artiste”, il trasformista sardo con esperienza trentennale Gianni Dettori ripercorre il suo percorso di vita intrecciandolo con quello artistico, per la regia di Giovanni Coda.

Dedicati alle scuole e non solo due spettacoli: per gli istituti superiori “Take a walk on the wild side”, della Compagnia The waltzing Matilda players di Giovanna Zappu mira a far conoscere agli studenti l’opera di Oscar Wilde tramite il teatro e la lingua inglese, per le scuole primarie lo spettacolo senza parole “Buon viaggio!”, della compagnia Actores Alidos che porta in scena un intreccio di storie tenere e commoventi attraverso il movimento del corpo, della danza e della clownerie, per la regia Valeria Pilia e con l’interpretazione di Roberta Locci, Manuela Ragusa e Manuela Sanna. Infine la oramai nota produzione degli Intrepidi Monelli Arennera, dispositivo teatrale aperto e in continuo cambiamento, dove su uno stesso palco si esibiscono artisti professionisti e dilettanti di diverse discipline (dal teatro alla musica, dalla danza alla giocoleria) cuciti assieme dalla regia di Sergio Piano con una drammaturgia a cavallo tra cabaret e avanspettacolo.
La rassegna avrà luogo tra i mesi di settembre, ottobre, novembre e dicembre 2019, a Cagliari nel Centro di Produzione per lo Spettacolo in viale S. Avendrace 100.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna