NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
20
Mon, Nov

Nuxis. Elezioni Giugno. Lista candidato sindaco Mariano Nonis

Nuxis
Aspetto
Condividi

Tentazioni della Penna nello spazio dedicato alle elezioni di giugno dedica una vetrina per le liste che partecipano alle elezioni per il rinnovo dei Consigli comunali. La proposta del giornale è stata inviata anche a tutti candidati a sindaco del Comune di Nuxis. Non tutti a causa del tempo e degli impegni elettorali hanno usufruito del nostro piccolo spazio. Ma si può dire che non è mai troppo tardi. Con piacere oggi pubblichiamo candidati e programma della lista Prima Nuxis che ha per candidato sindaco Mariano Nonnis
La Redazione

Lista Civica “PRIMA NUXIS”
Candidato alla carica di Sindaco Mariano Nonnis (Nuxis 5 settembre 1961). Candidati alla carica di Consigliere 1. Atzori Vincenzo (Nuxis 18.05.1950) 2. Casula Matteo (Carbonia 22.12.1989) 3. Diana Ilenia Nuxis (22.05.1973) 4. Fois Anna Maria Rita (Tournai (BE) 28.02.1969) 5. Melis Dario (Carbonia 10.05.1984) 6. Melis Alessandra (Saronno 03.10.1984) 7. Pinna Maria Antonietta (Carbonia 16.11.1980) 8. Pintus Gabriele (Carbonia 02.04.1973) 9. Pintus Giacomo (Carbonia 16.01.1985) 10. Puddu Cristina (Narcao 12.02.1977) 11. Ricciardi Emanuele (Carbonia 21.12.1982) 12. Secci Simone (Carbonia 26.09.1982)


PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DELLA LISTA CIVICA “PRIMA NUXIS” ELEZIONI COMUNALI 11 GIUGNO 2017

PREMESSA Con la massima serenità ci prepariamo ad un confronto democratico, consci che la responsabilità di Amministrare il Paese comincerà da subito con lo spoglio dell?ultima scheda elettorale; per quanto ci riguarda non ci saranno rendite di posizione e posizioni di rendita, ma soltanto gli obblighi contratti con i cittadini! La crisi che attanaglia Nuxis, per il suo essere periferia della periferia ed ai margini dell?area geografica del Sulcis, assume tinte ancora più fosche rispetto ad altre situazioni a noi vicine. La crisi di un sistema produttivo diffuso ed oramai in declino non è più in grado di soddisfare le esigenze di lavoratori e famiglie, con la conseguente crisi delle attività operanti nel settore terziario e nelle piccole e micro imprese artigiane locali; che si sommano all?assenza di autentiche prospettive di crescita per il comparto agro-zootecnico e turistico. Analizzando le criticità ed i punti di forza del nostro sistema, abbiamo stilato il nostro programma che diventerà l’agenda da seguire durante il nostro mandato. Nessun libro dei sogni, ma unicamente idee e azioni concrete e concretizzabili, racchiuse in un documento di programmazione a medio e lungo termine che possa dapprima determinare un freno alla disoccupazione ed allo spopolamento, per poi incidere su un possibile sviluppo sostenibile di Nuxis. Da lì partirà il nostro lavoro, che verrà presentato alla REGIONE per condividerne la fattibilità ed i percorsi da seguire per la sua realizzazione; ciò con lo scopo di ottenere finalmente i fondi adeguati ed indispensabili per le numerose esigenze di intervento, che da troppo tempo vengono rinviate. TUTELA DEL TERRITORIO In considerazione della massima valorizzazione delle nostre risorse naturali e ambientali, proponiamo la creazione di una compagnia barracellare, con funzioni di prevenzione e controllo del territorio, nonché di monitoraggio del centro urbano nelle ore notturne. Le compagnie barracellari sono oggi regolate dalla legge regionale della Sardegna 15 Luglio 1988, n. 25, che ne stabilisce le funzioni, tra le quali vi è quella di salvaguardare le proprietà affidate loro in custodia dai proprietari assicurati, verso un corrispettivo determinato secondo le modalità previste dalla medesima legge Regionale. Occorre inoltre contrastare con ogni mezzo la formazione di discariche abusive, sempre più diffuse nel nostro territorio.
TURISMO Il nostro Paese ha da offrire un campionario assai peculiare di bellezze naturali e siti di interesse storicoculturale ed archeologico. Noi intendiamo valorizzare queste molteplici ricchezze sia nell?ambito del Basso Sulcis che dell?intero territorio isolano, realizzare percorsi di cammino ma anche promuovendo sostenere l?incremento di nuove strutture ricettive quali l’albergo diffuso, il bed & breakfast ed il campeggio. L?offerta turistica ovviamente deve indirizzarsi anche alla valorizzazione dei siti di interesse storico e culturale. In particolare, non possono essere trascurate oltre le potenzialità del Pozzo Sacro di Tattinu, risalente al XII secolo a.C., che è lasciato (pericolosamente) al suo destino e della Chiesa di Sant?Elia, risalente forse all?XI secolo, dalla peculiare architettura, che oggi non è possibile visitare se non con estrema difficoltà. Il turismo deve essere al passo con i tempi, per tale motivo occorre realizzare dei percorsi interattivi, con guide virtuali in varie lingue, per accompagnare con una semplice applicazione i turisti alla scoperta delle nostre bellezze. LAVORI PUBBLICI Intendiamo dapprima impegnarci affinché vengano avviate le procedure relative all?approvazione del Piano urbanistico Comunale (PUC), in adeguamento agli strumenti regionali della Sardegna, così che l?utilizzazione del territorio avvenga in maniera armonica e funzionale. Intendiamo inoltre proporre il completamento del sito ex minerario di Sa Marchesa, al fine di destinarlo ad attività integrate didattiche, culturali, di ristoro e turismo, prendendo spunto dai diversi utilizzi che hanno visto in altri territori azioni di riconversione andate a buon fine (il sito di archeologia mineraria di Rosas a Narcao, la necropoli di Montessu a Villaperuccio, le grotte di Is Zuddas e l?insediamento fenicio-punico di Pani Loriga a Santadi), D?intesa con i relativi proprietari, che potranno anche promuovere idee per un riutilizzo con finalità ricettive, ci attiveremo per il recupero e la valorizzazione di diversi immobili situati all?interno del centro storico, anche con l?impiego di finanziamenti regionali attraverso leggi specifiche, periodicamente rifinanziate. Crediamo infine nella necessita di aprire un tavolo tecnico con la Regione affiche anche Nuxis possa beneficiare di strumenti strutturali di programmazione e coordinamento per la salvaguardia del tessuto produttivo, risanamento ambientale ecc. (Piano Sulcis).

2
AGRICOLTURA & ATTIVITA’ PRODUTTIVE L?agricoltura rappresenta un?importante risorsa economica per il nostro paese, da incoraggiare e sostenere. Al fine di irrobustire i comparti agro-zootecnici, ci impegneremo a: ? mettere in sicurezza e ultimare l?invaso della capacità di (circa) 34.000 mc, che servirebbe all?irrigazione di oltre 100 ettari di terreno nella piana di Acquacadda, fondamentale per lo sviluppo di agricoltura di qualità e ad alto valore aggiunto; ? rilanciare e sostenere iniziative di carattere produttivo nel settore dell?allevamento e dell?attività turisticovenatoria, da realizzare in collaborazione con imprenditori singoli o associati o con una cooperativa all?uopo costituita, utilizzando risorse provenienti dai fondi comunitari, come il P.S.R. (Piano Sviluppo Rurale); ? reperire finanziamenti per la depurazione delle acque reflue per scopi irrigui, da realizzarsi nella zona circostante gli impianti di depurazione.
ASSISTENZA ALLE FAMIGLIE Le difficoltà economiche delle famiglie ci inducono ad incoraggiare, anche attraverso finanziamenti regionali, tutte le forme possibili di sostegno all?occupazione, con particolare attenzione alle Cooperative di Comunità ed ai progetti ad esse legati che valorizzino il territorio, garantendo comunque: ? l?attivazione dei cantieri comunali attraverso progetti compatibili con le norme in vigore, a partire dalla legge regionale della Sardegna del 2 agosto 2016 nr. 18, che ha istituito il cosiddetto Re.I.S. (Redito di inclusione sociale); ? l?impiego di forza lavoro locale per assunzioni occasionali attraverso modalità consentite dalle vigenti normative. Nell?ambito delle politiche sociali, ci impegniamo ad attivare tutti gli strumenti per il contrasto del disagio e delle povertà, vecchie e nuove, consci dei limiti delle finanze comunali ma altresì determinati a non farci sfuggire ogni occasione al fine di ottenere risorse aggiuntive. Favoriremo l?unità di tutte le forze sociali del Paese, degli organismi di partecipazione e delle associazioni tutte, con cui terremo un contatto costante: ci proponiamo di attivare momenti di incontro pubblico con i gruppi e i singoli, per ascoltare direttamente dai nostri interlocutori proposte, suggerimenti, aspirazioni, progetti e, perché no, critiche finalizzate ad alleviare i disagi sociali, sanitari ed economici.
SPORT E TEMPO LIBERO Lo sport, soprattutto per i giovani, è uno degli strumenti principali di aggregazione e di vita comunitaria; per questo motivo intendiamo reperire risorse per la costruzione di un?idonea struttura, di cui la squadra locale di pallavolo ha stringente bisogno, struttura che potrebbe altresì accogliere diverse discipline in grado di impegnare quanti più giovani possibile. A ciò si aggiunga l?obiettivo della messa in sicurezza di tutte le strutture sportive presenti nel territorio comunale. La tecnologia ha un ruolo sempre più importante nelle relazioni, soprattutto quelle dei più giovani, ma non solo. Perciò, nei principali punti di aggregazione verranno previste zone con accesso internet e Wi-Fi gratuito e libero.
POLITICHE SOCIALI E ANZIANI È necessario avvalersi delle conoscenze degli anziani al fine di consentire la crescita dei giovani e l?integrazione socio-culturale. Intendiamo promuovere la realizzazione di un centro interculturale nel quale possano interagire anziani, giovani e bambini per una “sana crescita” del tessuto sociale, con l?obiettivo di tramandare le esperienze fra generazioni,.
Vanno altresì valutate le emergenze di natura assistenziale; in tal senso intendiamo impegnarci su due linee guida: ? permettere all?anziano autosufficiente di poter vivere nell?ambito familiare e nel proprio ambiente coordinando ed implementando quanto più possibile le prestazioni già previste dalla Sanità Pubblica, rendendole fruibili presso il domicilio degli assistiti; ? associare servizi quali trasporto per analisi, consegna medicine a domicilio attraverso cooperative all?uopo costituite e/o iniziative di volontariato e realizzare centri diurni polifunzionali, in locali di proprietà del Comune, per creare e rinsaldare l?unione tra le generazioni.

3
VIABILITÀ Rivendichiamo il risultato dell’intervento per la messa in sicurezza della Strada Statale 293, il cui finanziamento è stato chiesto dall’Assessorato regionale ai Lavori Pubblici per il tratto Siliqua - Nuxis - Piscinas – Giba. Dopo l’iniziale esclusione dai progetti di intervento, siamo infatti intervenuti direttamente sull’Assessore regionale, per sollecitarlo ad intervenire urgentemente, vista la conclamata pericolosità del tratto di strada statale che attraversa il nostro paese. Tutto ciò nella completa disattenzione dell’Amministrazione comunale. Ci impegniamo, inoltre, per la sistemazione di tutte le strade rurali, montane e di penetrazione agraria, e l?aggiornamento della toponomastica, sia il ripristino della segnaletica stradale anche con fondi da reperire tramite l?Unione dei Comuni.
PARTECIPAZIONE Un ruolo fondamentale sarà ricoperto dal rapporto costante con la popolazione, la consultazione popolare e la massima condivisione delle iniziative; per tali motivi verranno attivati i seguenti strumenti partecipativi: - Consulta della terza età; - Consiglio comunale dei ragazzi; - Consulta delle associazioni; - Consulta delle famiglie e dei diversamente abili.
AREE STRATEGICHE Area strategica: Acqua Intendiamo ampliare le iniziative della gestione diretta dell?acqua nel principio che l?acqua è un bene pubblico e tale deve rimanere. Intendiamo costituire l?agenzia comunale per gestire sia l?acqua come risorsa di vita per la popolazione che di percorso turistico (piste ciclabili e pedonali) costruendo un percorso che metta in collegamento tra loro sia le sorgenti che gli spazi ricreativi adiacenti cercando di inserire il tutto in un percorso ideale che ripercorra la memoria storica del paese. Area strategica: energia Intendiamo costituire l?agenzia energetica comunale per produzione di energia alternativa; potenziando al massimo la realizzazione di impiantii fotovoltaici per tutte le strutture pubbliche di gestione comunale, e coinvolgendo al suo interno, in qualità di soci, tutti i cittadini che vorranno attivare quote di partecipazione. Intendiamo inoltre installare sistemi di produzione di energia eolica da ubicarsi in aree di proprietà pubblica marginali ed inutilizzate.
Area strategica: rifiuti È nostra intenzione rivedere il sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti il cui obiettivo è quello di abbassare i costi. Intendiamo attivare convenzioni con i Consorzi di filiera al fine di consentire alla raccolta differenziata di sfociare nel più ampio campo del riciclo. Oltre ciò è nostra intenzione realizzare un?area/deposito attrezzata e funzionale per i materiali che possono ancora rivestire la funzione di „sottoprodotti? e diventare pertanto oggetto di scambio tra i cittadini per la realizzazione di oggetti e attrezzi di propria preferenza. Area strategica: turismo In questa direzione intendiamo sviluppare iniziative di promozione e valorizzazione delle principali attività economiche del nostro territorio (viticoltura, pastorizia, olivicoltura, apicoltura ecc.). Nei periodi di raccolta pensiamo di organizzare delle feste itineranti per comparti aggregati durante le quali coinvolgere gli abitanti dei paesi viciniori in un sistema di intrattenimento culturale con visite in azienda; organizzare convegni/dibattito, riscoprire quindi gli antichi mestieri e l?artigianato proprio del nostro Paese, avviare quindi un processo che si orienti verso un turismo rurale a cui potranno seguire concerti musicali, pratiche di agricoltura e allevamento dimostrative, assaggi di tutti i prodotti locali quali formaggi, salumi, ravioli, pane, olio, miele, vino ecc. Siamo convinti che questo tipo di iniziativa consentirà ai nostri concittadini di far conoscere meglio i loro prodotti potendo aprire in questo modo dei mercati di nicchia importanti. Queste iniziative di “appuntamenti e itinerari culturali ed enogastronomici” ricadenti in concomitanza della vendemmia, del raccolto delle olive, della mietitura, della tosatura ecc. È nostra intenzione inoltre istituire l?agenzia comunale del turismo, il cui scopo particolare sarà quello di censire tutte le abitazioni in paese e in campagna che vorranno dare la disponibilità per l?ospitalità turistica, in un insieme che costituirà l?albergo comunale diffuso. L?agenzia avrà un portale internet apposito nel quale convogliare la richiesta di ospitalità e razionalizzare l?offerta della sistemazione; dovrà dare gli indirizzi di adeguamento agli standard minimi di qualità e di offerta ricreativa e gastronomica privilegiando l?utilizzo dei prodotti locali. L?agenzia dovrà gestire infine un fondo comunale creato appositamente per il sostegno delle attività di ospitalità, secondo criteri di contabilità pubblica.

4
Per questo sarà necessario uno stretto collegamento e confronto con la Pro-loco e le associazioni già presenti che operano nel territorio ai fini di un proficuo rapporto di collaborazione per il raggiungimento dell?obiettivo comune. Area strategica: ricerca È nostra intenzione realizzare un laboratorio diffuso della ricerca, per riportare in vita e ri-valorizzare prodotti antichi e coltivazioni tradizionali, come per es. il grano capelli, i pomodori sardi o come gli oli essenziali delle erbe aromatiche, l?olio di lentischio, ecc., in tale direzione attiveremo un ficcante rapporto di collaborazione con le scuole cittadine.
CONCLUSIONI Con Voi rivendichiamo la battaglia relativa alla questione ACQUA. Grazie all’impegno profuso e alla Vostra determinazione si è riusciti a far si che il servizio idrico non fosse ceduto al gestore unico Abbanoa. Con l’entrata in vigore della legge 221 del 28-12-2016 - meglio nota come legge sulla green economy - si è finalmente messo un punto fermo sulla questione. La guardia rimane comunque alta per il quale vigileremo con determinazione e risolutezza. Riteniamo, inoltre, esprimere alcune considerazioni su una questione nodale per l?avvenire di Nuxis: la presenza della Residenza Assistenziale “Sant?Elia“; una presenza che al suo insediarsi suscitò notevoli aspettative nel paese. La Struttura è oggi una realtà consolidatasi nel territorio grazie al lavoro incessante svolto negli anni dai suoi Dirigenti e da tutte le persone che vi operano e che vi hanno operato. Noi ci impegneremo affinché questo patrimonio possa essere veramente un?opportunità ed un?effettiva risorsa per tutti i cittadini di Nuxis, nonché un fiore all?occhiello per tutto il territorio. Intendiamo riaccendere l?attenzione della proprietà della struttura, affinché gli impegni allora assunti trovino realizzazione, in particolare verso quel progetto avviato e mai ultimato che potrebbe creare nuovi servizi e, di conseguenza, sviluppo e occupazione per il Paese. A noi non interessano gli opportunismi e le scalate dell’uomo solo al comando, ma ci interessano unicamente le opportunità per tutta la nostra comunità cittadina.

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità