NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
20
Mon, Nov
58 Nuovi articoli

Sondrio. “Rezia Cantat, la grande carovana corale delle Alpi”. Chiavenna e Piuro invase da 3.500 coristi italiani e svizzeri

Stampa Nazionale
Aspetto
Condividi

Basterebbero i numeri per presentare Rezia Cantat, il festival della coralità italo-svizzero in programma nel giugno 2018 tra Chiavenna e Piuro in provincia di Sondrio: 132 cori e oltre 3.500 coristi provenienti dai Grigioni e dalla Valtellina, oltre a grandi cori nazionali e internazionali che si esibiranno in 70 ore di concerti consecutivi.
Collegiata San Lorenzo ChiavennaUn evento unico, che vedrà esibirsi nello stesso luogo tutti i cori delle due zone confinanti, che fin d'ora si annuncia come una grande festa che unirà, attraverso il cordone ombelicale della musica, due popoli legati da secoli.
Una manifestazione all'insegna del folklore e della cultura che rivestirà anche un carattere storico, rievocando le gesta del passo Sublime nell'800, quando i due territori iniziarono a “parlarsi” attraverso lo Spluga, per arrivare alla prossima estate, quando canteranno insieme.
Da segnare quindi sul calendario le date dell'8, 9 e 10 giugno 2018, anche grazie all'annunciata partecipazione di alcuni dei migliori cori italiani come Crodaioli, SAT (Coro della Società Alpinisti Tridentini), Sunshine Gospel Choir e Coro Giovanile Italiano, ai quali si affiancheranno Coro Giovanile Svizzero e Coro Giovanile dei Grigioni.
Alla base del progetto la voglia di condividere esperienze e capacità di produrre un prodotto musicale di qualità, unite a bellezza dei paesaggi naturali, qualità turistico-ambientale, arte dei luoghi ed alla sempre più ricercata enogastronomia della Valchiavenna, per cui i Crotti* rappresentano molto più di un luogo per la conservazione dei prodotti tipici.
Collegiata Beata Vergine Assunta PiuroRezia Cantat richiamerà la prossima estate appassionati e curiosi, in quella che si può chiamare a pieno titolo “valle della cultura”, con almeno 10.000 presenze stimate, grazie alla grande carovana corale delle Alpi. Ospti che riempiranno le strutture ricettive non solo in Valchiavenna, ma anche al passo Spluga e al Maloja, in bassa Valtellina ed alto Lario.
Cantine naturali formatesi sotto i massi di antiche frane da cui spira il "sorel", una corrente d´aria a temperatura costante, fresca d´estate e tiepida d´inverno, che rende l´ambiente ideale per la maturazione del vino e la stagionatura di salumi ed insaccati.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna