NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
30
Fri, Oct
39 Nuovi articoli

Carbonia. L'arte grafica di Sarah Mazzetti in mostra, E' l'autrice del manifesto del Carbonia Film Festival

Stampa Regionale
Aspetto
Condividi

La grafica d'artista di Sarah Mazzetti sarà in mostra al Carbonia Film Festival, la rassegna che dal 6 all'11 ottobre accende i riflettori sul nuovo cinema internazionale tra incontri e proiezioni in presenza e sul web. Venti le opere in esposizione dal 6 al 23 ottobre alla Mediateca Comunale di Carbonia, per una personale inedita dell'illustratrice editoriale e fumettista bolognese che collabora con New York Times, New Yorker, Die Zeit, The Guardian, Premio Internazionale d'Illustrazione Bologna Children's Book Fair per "I gioielli di Elsa", suo primo fumetto per bambini. 10 02 mostra grafica carboniaIl manifesto dell'edizione 2020 della rassegna cinematografica porta la sua firma. In primo piano c'è la Grande Miniera dismessa di Serbariu a Carbonia, immagine fortemente iconica, tra le memorie del passato e il suo presente di Polo culturale. Omaggio "floreale" alla memoria di quei luoghi testimoni di fatica, drammi e vicende umane e la loro rinascita, dall'oscurità delle gallerie fino al cielo stellato. A rappresentare la settima arte è una donna che proietta il suo sguardo verso nuovi orizzonti. "(Quasi) tutto stampato a mano", questo il titolo, sarà inaugurata martedì 6, alle 18, e potrà essere visitata dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19; sabato e domenica 10-12 e 17-20. Il percorso espositivo propone stampe artistiche numerate, datate e firmate, realizzate attraverso varie tecniche manuali, per lo più serigrafie e linocut. Una selezione di lavori creati negli anni, con estro e cura artigianale, in vari contesti e luoghi, Milano, Bologna, sua città natale, Linz, Lipsia, terra di forte tradizione dell' arte tipografica e a cui Sarah Mazzetti dedica la sua rilettura dello stemma: un leone a tre code bicolore, rosso e verde acqua che rimanda a un immaginario pop. "È un lavoro a cui tengo molto, frutto di una residenza all'interno del complesso dello Spinnerai, ex fabbrica di cotone", racconta l'artista. Di forte impatto visivo è la serie di quattro serigrafie sul tema "Il segreto", così come l'opera grafica dedicata al tema "Facce".
fonte Ansa

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna