NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
22
Wed, Aug
25 Nuovi articoli

Cagliari. Gavino Carta, Segretario generale Cisl (Cisl): Solo con il lavoro in Sardegna sarà vero 1° Maggio

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

In Sardegna sarà vero 1° Maggio quando i lavoratori che hanno perso il posto di lavoro finalmente rientreranno nei cicli produttivi e ai giovani sarà restituita la concreta speranza di poter realizzare, nella nostra isola e senza dover emigrare in altri stati e regioni, il loro progetto di vita. Ogni altra celebrazione di questo giorno - conquistato al prezzo di dure lotte e sacrifici da generazioni di uomini e donne – rischia di diventare un semplice rituale che non incide sulla vita delle persone.

La disoccupazione è la vera prima grande emergenza della Sardegna. Da essa derivano, a cascata, tutti i problemi più urgenti, a cominciare dallo spopolamento e dall’abbandono delle zone interne, con le ricadute sull’ambiente che la desertificazione comporta. La crisi occupativa, inoltre, mette a dura prova la tenuta anche di molte famiglie sconvolte dalla precarietà e obbliga all’abbandono dell’Università promettenti studenti.

La politica - quindi istituzioni, partiti, responsabili della cosa pubblica – devono farsi carico di questa emergenza prioritaria, dedicando alla questione-lavoro tutte le risorse necessarie a modificare radicalmente in tempi brevi la situazione, che rischia di compromettere ogni possibilità di sviluppo per la Sardegna, privata della sua principale ricchezza: la cultura e l’entusiasmo dei suoi giovani.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna