NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
22
Wed, Aug
25 Nuovi articoli

Cagliari. Tocco (FI), riforma sanità:

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

<<Una riforma senza via d’uscita che, dopo discussioni e dibattiti, sta producendo solo il lento declino della sanità sarda>>. E’ la terapia del vicepresidente della commissione salute Edoardo Tocco (FI), che mette il dito sulle piaghe del sistema ospedaliero: <<Sarebbe dovuta essere una rivoluzione in grado di apportare benefici al comparto, attraverso il connubio tra la riforma della sanità e il riordino della rete degli ospedali isolani – aggiunge l’esponente forzista – In realtà, si stanno verificando continui disservizi che dimostrano l’inadeguatezza di questo progetto sulla sanità isolana, una riforma (solo ora sconfessata dalla maggioranza) da mandare in soffitta e rivedere nella sua interezza>>. Una fotografia che il numero due del parlamentino di via Roma ha riprodotto durante i sopralluoghi nelle strutture sparse per l’Isola: <<In tanti oramai convengono sulla necessità di rivedere questa riforma. I mutamenti hanno peggiorato la condizione dei presidi, con la sforbiciata delle prestazioni, la soppressione dei reparti – prosegue Tocco – l’allungamento delle liste d’attesa, la carenza degli organici (con intere corsie svuotate di medici, infermieri e operatori socio sanitari), graduatorie ancora ferme al palo, dipartimenti e strutture complesse sottoposte a cambiamenti senza nessuna logica. Una situazione preannunciata da tutte le forze di minoranza e dal sottoscritto durante il dibattito della legge che sta diventando realtà giorno dopo giorno, con delle criticità soprattutto nei territori periferici>>. Un verdetto impietoso che anticipa il possibile giudizio del Ministero dell’economia e delle finanze: <<Non dimentichiamo che la rete ospedaliera è ancora sotto la lente d’ingrandimento del governo – conclude Tocco – Da qui la necessità di revisionare l’impianto di una riforma rovinosa per la sanità sarda>>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna