NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
15
Sat, Dec
42 Nuovi articoli

Cagliari. Tocco (FI)caos nei centri di riabilitazione: A rischio prestazioni e personale. Ritardi dell'Ats incomprensibili

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Un abbassamento improvviso dei tetti di spesa che rischia di mettere in ginocchio l’intero settore della riabilitazione, con lo spettro della riduzione del personale che aleggia sulle strutture socio assistenziali. Tagli indiscriminati che portano diverse realtà del comparto al collasso. E’ l’allarme che arriva dal consigliere regionale Edoardo Tocco (vice presidente della commissione salute) sull’emergenza dei centri di riabilitazione:  <<Abbiamo appreso dall’Acris, la compagine che raggruppa i poli impegnati nel settore – spiega il rappresentante degli azzurri - la grave preoccupazione per il rischio incombente di non potere assicurare il regolare svolgimento del servizio fino ad ora garantito e, di conseguenza, di dover provvedere a una probabile e imminente riduzione del personale nei centri impegnati nell’erogazione dei servizi>>. Si tratta di poli che si occupano del disagio fisico, psichico e sensoriale di bambini, adolescenti ed anziani, impegnati ogni giorno contro l’autismo, il ritardo mentale e nella riabilitazione fisica e cardiologica: <<E’ una situazione che penalizza soprattutto i pazienti, molti dei quali in lista d’attesa, con il rischio di non poter usufruire delle prestazioni fornite dagli operatori socio sanitari>>. Il motivo è chiaro: <<Non sono ancora stati determinati i tetti di spesa per il 2018 da parte della Regione – continua Tocco – Non solo, l’Azienda per la tutela della salute non ha provveduto a proporre ai Centri Riabilitativi la stipula del contratto, tramite una proposta concreta di accordo. Si è costretti, quindi, a operare in una continua situazione d’incertezza e in condizioni di rischiosa imprevedibilità per lavoratori, aziende e pazienti. Siamo alle prese con continui decrementi ai tetti di spesa>>. Restrizioni che producono una revisione della programmazione sulle prestazioni, con riflessi sull’impiego delle risorse umane: <<Il quadro generale – conclude Tocco, che porterà la questione all’interno del parlamentino - è, a dir poco, allarmante per l’intero settore. Il pericolo è un taglio netto alle prestazioni dei centri riabilitativi, con un impatto negativo sulla salute dei pazienti>>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna