NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
11
Mon, Dec
45 Nuovi articoli

Iglesias. Valentina Pistis, Cas@ Iglesias. Disastro sanità iglesiente

Politica Locale
Aspetto
Condividi


valentina pistis iglesias“Intendo formulare i miei complimenti ai vertici del partito democratico sulcitano, in particolare al capogruppo in Consiglio Regionale e al Sindaco di Iglesias, per l'ottima gestione del servizio sanitario nel territorio e per la strenua difesa dei diritti dei cittadini. L'ultima perla riguarda il fabbisogno del personale ospedaliero”. lo scrive in un comunicato Valentina Pistis che prosegue: “Secondo l'Ats e i suoi consulenti, sarebbero ben 94, tra infermieri e Oss, gli operatori in esubero nel Sulcis Iglesiente: 87 infermieri e 7 Oss. Molti dei quali in servizio presso il CTO. Ciò significa, inevitabilmente, una contrazione ulteriore di servizi. Appare incomprensibile il silenzio colpevole e assordante del centro sinistra Iglesiente. Non solo nel nome dell'obbedienza e della pietà di partito, sono stati accondiscendenti di fronte alla chiusura dei presidi della Città di Iglesias, ma restano anche passivi al cospetto dell'ennesimo scippo”. Il Capogruppo di Cas@ Iglesias continua: “Il nostro è un territorio devastato dall'inquinamento, a cui si somma l’assenza di uno studio epidemiologico che possa indirizzare in modo serio la riorganizzazione della sanità e l'erogazione dei servizi.
Senza definire lo stato di malattia della popolazione ed i suoi determinanti, passando dalle malattie ai fattori di rischio (caratteristiche individuali e genetiche, abitudini di vita, fattori ambientali etc.), qualsiasi spesa sanitaria è mal indirizzata”. Conclude Valentina Pistis: “Anche per queste ragioni intendiamo denunciare l'ennesimo torto subito dalla comunità iglesiente e sulcitana, ma anche lo spreco di denaro pubblico, quello che verrà utilizzato per una riorganizzazione fatta alla cieca e comunque drammaticamente penalizzante per gli Iglesienti”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna