NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
11
Mon, Dec
45 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Bagni pubblici della spiaggia di Coe Quaddus che l'estate scorsa hanno funzionato a singhiozzo: chiarimenti e scuse del sindaco

Politica Locale
Aspetto
Condividi

Sulla vicenda dei bagni pubblici della spiaggia di Coe Quaddus a Sant'Antioco, che l'estate scorsa hanno funzionato a singhiozzo per problemi legati allo svuotamento delle fosse settiche, arrivano i chiarimenti e le scuse del sindaco Ignazio Locci che pubblichiamo integralmente. " A distanza di tre mesi dalla vicenda dei bagni pubblici di Coe Quaddus, il cui servizio è stato garantito a singhiozzo per problemi di varia natura legati allo svuotamento delle fosse settiche, e alla luce di ulteriori verifiche effettuate dall’Ufficio Tecnico comunale e dal Comando dei Vigili Urbani, è doveroso fare chiarezza in maniera definitiva. In particolare, questa Amministrazione intende specificare alcuni aspetti contenuti nella nota stampa del Sindaco del 18/08/2017 pubblicata nel sito istituzionale www.comune.santantioco.ca.it, nella quale si affermava “che il trasferimento dell’acqua dai serbatoi al chiosco in uso alla ditta disomministrazione di cibi e bevande avveniva tramite pompa elettrica alimentata, senza alcuna autorizzazione, da un’utenza a carico del Comune (e quindi dei contribuenti)”. Tale dichiarazione derivava della relazione tecnica effettuata dagli uffici comunali competenti in data 27/07/2017 a seguito del sopralluogo compiuto nelle aree dei servizi igienici il giorno 24/07/2017. Nella relazione tecnica, infatti, si specificava che “l’acqua è inviata al chiosco della ditta tramite una pompa elettrica alimentata da corrente su utenza a carico del Comune”. Dichiarazione, questa, frutto di un fraintendimento verbale. Tuttavia, una nuova relazione sottoscritta dall’Ufficio Tecnico e dal Comando dei Vigili Urbani il 07/11/2017, rettifica il contenuto della precedente relazione del 27/07/2017, specificando che la suddetta ditta di somministrazione di cibi e bevande operante all’interno delle aree attigue ai bagni pubblici, non ha mai utilizzato utenze elettriche comunali in maniera impropria. Si evidenzia, anche in riferimento alle altre dichiarazioni contenute nel comunicato, che la ditta aveva prontamente fornito le sue osservazioni tramite una nota pec del 01/08/2017. Osservazioni, va detto, di cui il sindaco era completamente all’oscuro: soltanto il 07/11/2017, infatti, a seguito della nuova relazione degli uffici, è stato possibile fare maggiore chiarezza. Pertanto, mi scuso per le affermazioni frutto di un equivoco e per il disagio arrecato alla ditta. Per quanto concerne la futura stagione estiva e il relativo utilizzo dei bagni pubblici di Coe Quaddus, si fa presente che l’Amministrazione comunale è al lavoro per risolvere definitivamente il problema delle fosse settiche, al fine di garantire un servizio costante e affidabile per residenti e turisti. Inoltre, per motivi igienico-sanitari, si provvederà a separare nettamente le aree dei bagni dalle aree in concessione ai privati per attività di somministrazione di cibi e bevande. - Ignazio Locci Sindaco Comune di Sant’Antioco"

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna