NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
16
Sat, Dec
63 Nuovi articoli

Nuxis. Riparte la battaglia dell'acqua. Lettera ai cittadini del sindaco per sostenere il mantenimento della gestione autonoma del servizio idrico

Politica Locale
Aspetto
Condividi

La lettera del sindaco Piero Andrea Deias ai cittadini: "L’EGAS (Ente di Governo dell’Ambito della Sardegna), lo scorso 20 settembre ha assunto una delibera per imporre ai Comuni appartenenti al GASI (Gestioni Autonome Servizio Idrico) la cessione della propria autonomia nel settore idrico snaturando le prerogative primarie della Sardegna in materia di demanio e risorse idriche. Con questo approccio, si disconoscono le capacità gestionali e gli elevati standard di qualità del servizio reso dalle gestioni comunali che l’Autorità per l’energia si appresta a commisurare a quelli decisamente fallimentari di Abbanoa, già ripetutamente sanzionata per i suoi comportamenti vessatori verso gli utenti, esempio concreto di spreco di risorse pubbliche, nonostante le tariffe idriche più alte d’Italia. Nella riunione del GASI, tenutasi a Paulilatino il 29 settembre scorso, cui il nostro Comune era presente è emersa la volontà di opporsi con ogni mezzo alla deliberazione dell’EGAS e difendere con forza l’autonomia di gestione nel settore idrico, la politica tariffaria e il bene primario e storico delle nostre sorgenti, tracciando una linea di demarcazione netta rispetto alla volontà di privatizzazione. I comuni aderenti al GASI hanno deciso all’unanimità di percorrere la strada giudiziaria di un ricorso al TAR, unitamente ad una forte iniziativa politica che richiami il Consiglio regionale della Sardegna, nello spirito di tutela della propria Autonomia Speciale, ad esercitare un ruolo centrale e sostenere legislativamente iniziative e/0 proposte atte a garantire il diritto dei Comuni che, storicamente. gestiscono in autonomia il Servizio Idrico Integrato e porre fine a questo abuso, nonché alla gravissima discriminazione che esclude i Comuni del GASI dai finanziamenti regionali, perpetrando l’incertezza gestionale ed un anno politico ed economico di cui qualcuno sarà chiamato a rispondere. Il presidente del GASI, onorevole Domenico Gallus, sta organizzando un incontro con i capigruppo in Consiglio regionale, che si terrà a breve, per chiedere il sostegno ad una proposta legislativa che si intende presentare.
L’Amministrazione comunale di Nuxis ha la ferma intenzione di condurre questa battaglia, nei modi e forme anzidette ma è altrettanto convinta che solo col sostegno e l’appoggio totale della popolazione si possa vincerla, quindi avremo bisogno di voi tutti, se necessario, e crediamo lo sarà, anche nelle pubbliche assemblee e nelle dimostrazioni di piazza che affronteremo, come sempre è stato in passato, con determinazione ed orgoglio per rivendicare un nostro sacrosanto diritto.
In questo momento cruciale per la salvaguardia della nostra autonomia di gestione del servizio idrico, che richiede un importante impegno di risorse finanziarie a carico dell’Amministrazione chiediamo ad ogni cittadino di voler sostenere totalmente la causa, anche attraverso l’impegno economico che comporta il pagamento delle bollette relative allo stesso, senza il quale, al di là dei tentativi esterni di sottrarci la gestione, non saremo in grado di mantenerla".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna