NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
18
Fri, Aug
38 Nuovi articoli

Iglesias. L’Azione Cattolica Diocesana auspica soluzione problemi del settore della formazione professionale.

Politica Locale
Aspetto
Condividi

L’Azione Cattolica Diocesana, da sempre impegnata nell’evangelizzazione e nella formazione delle coscienze di ragazzi, giovani e adulti che vivono il nostro tempo e la nostra storia, che la porta a porre al centro di ogni scelta programmatica la persona con i suoi problemi, le sue paure, le sue fragilità, sente di dover manifestare il proprio disappunto e la propria preoccupazione di fronte alla notizia, per niente nuova purtroppo, dello stallo in cui versa il settore della formazione professionale.
È di oggi la notizia di altre 244 persone a rischio licenziamento in questo settore. Si altre, perché queste si aggiungerebbero ai 16 licenziamenti già effettuati dall’Enap di Carbonia.
Apprendiamo di 158 agenzie formative accreditate, di 244 dipendenti a tempo indeterminato, di circa 1000 docenti impiegati nel corso dell’anno, di un ritardo di otto mesi nei pagamenti da parte della Regione. Numeri che si rifanno a persone, perché tutto questo ovviamente si ripercuote sui singoli lavoratori e sulle loro famiglie, costretti a interminabili attese per quello che non è altro che un loro diritto: il lavoro e la paga dignitosa.
Tutto questo si ripercuote nella società, che ha bisogno di lavoratori formati, di un’adeguata integrazione scuola lavoro.
Crediamo fortemente che lo stallo del settore formazione sia un fallimento di una società che creda ancora fondamentali quei valori sociali che sono le competenze, il lavoro dignitoso e la paga certa e di una politica che dice di voler scommettere sul futuro e sui giovani.
Manifestiamo tutta la nostra vicinanza ai lavoratori che da sempre vivono in questa incertezza, a quelli che hanno come unica certezza la perdita del loro posto di lavoro. Siamo vicini alle famiglie degli uni e degli altri. A tutti assicuriamo il nostro sostegno con la speranza che si possa arrivare presto a una soluzione senza rimandare oltre un’adeguata seria presa in carico e soluzione della situazione da parte degli organi competenti.

.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna