NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
16
Fri, Nov
33 Nuovi articoli

Cagliari. Da martedì al via il Teatro dall'armadio in collaborazione con Consorzio Camù

Eventi Manifestazioni
Aspetto
Condividi

Al via martedì 16 ottobre la seconda edizione di TeatrExma, la stagione teatrale organizzata dal Teatro dallarmadio con la direzione artistica di Fabio Marceddu anima, con Antonello Murgia, della compagnia cagliaritana che proprio in questi giorni ha conquistato pubblico e giuria tecnica al Festival riminese Le voci dell’anima 2018 con la sua ultima produzione Alfonsina Panciavuota. Queste le motivazioni: “Il pubblico della kermesse ha deciso di premiare Teatro dall'armadio con lo spettacolo Alfonsina Panciavuota con motivazione unica: spettacolo insolito e articolato, completato egregiamente dall’artista in scena, capace di creare più maschere e più sfaccettature del dramma. Originale il rapporto con l’oggetto in scena, che diventa lo strumento attraverso il quale “giocare”, apparentemente e con efficacia, alla rinascita”

La stagione, organizzata in coproduzione con il Consorzio Camù, sarà ospitata tutta all’EXMA di via San Lucifero, nello spazio riallestito per poter accogliere produzioni teatrali con una particolare attenzione alle varie tipologie di accessibilità. “Nello specifico – dice Francesca Spissu, presidente del Consorzio Camù - si è avviato un processo di ripensamento degli spazi interni, anche con un adeguamento tecnologico-strumentale della sala conferenze ed un’implementazione dell’offerta culturale con attività che sviluppino le possibilità di coinvolgimento dell’utenza e un maggior accesso e all’aumento dei pubblici, grazie al progetto EXsMArt che stiamo realizzando con un finanziamento sul bando Culture Lab della Regione Sardegna e in collaborazione con l’amministrazione comunale di Cagliari”.

Ventuno titoli in programma per un totale di 24 repliche in un cartellone ricco e articolato che presenta cinque debutti regionali, a testimonianza che la rassegna ideata dal Teatro dallarmadio sta divenendo un punto di riferimento per numerose compagnie

indipendenti della scena sarda e non solo. Presenti anche diversi appuntamenti di teatro musicale e teatro ragazzi. “L'eterogeneità della rassegna – dice Fabio Marceddu, direttore artistico della stagione - è il suo punto di forza, il teatro dialoga con la musica, gli spettacoli comici con quelli tragici, i monologhi con i dialoghi. Filo conduttore l’arte per l’arte in un contesto che diventa megafono per molti artisti che spesso hanno difficoltà ad essere programmati.

IL PROGRAMMA

Il primo appuntamento è con i padroni di casa del Teatro dallarmadio che martedì 16 ottobre alle 21 portano in scena Alfonsina Panciavuota. Lo spettacolo è scritto e interpretato da Fabio Marceddu con l’ideazione scenica, la regia e le musiche originali di Antonello Murgia.
In una Sardegna del secondo dopoguerra, alla crisi legata alla caduta del regime si aggiunge la crisi del sistema. In questo contesto si intreccia la tragedia personale di Alfonsina Panciavuota, classe 1932, l'ultima di nove figli, venduta a 10 anni come serva, al padrone della miniera, Caterino Spinetti, a servizio dalle sue tre sorelle. Quattro lunghi anni di soprusi e abusi che segneranno indelebilmente il resto della sua vita. Alfonsina porta sulle spalle tutto il peso di una memoria proletaria offesa, pronta a riscattarsi con dignità rituale e ancestrale.
Spettacolo vincitore del Premio del pubblico e della Giuria dei tecnici al Festival nazionale Le voci dell’anima 2018, Rimini.

Si prosegue venerdì 19 ottobre alle 21 con i Crazy Ramblers e il loro Concerto “Jazz anni ‘20”.
I Crazy Ramblers sono l'unica orchestra sarda e una delle rarissime in Italia in puro stile Jazz anni’20. Il quintetto è composto da Federico Fenu, trombone e voce; Maurizio Floris, sax basso; Mauro Diana clarinetto e sax alto; Francesco Bachis, tromba e Maurizio Marzo, chitarra.

Venerdì 16 novembre alle 21 va in scena la Coop Teatro La maschera con lo spettacolo C’era una volta Ettore Petrolini opera di Emanuele Bosu che si è aggiudicato anche il 1° Premio come Miglior Spettacolo al Concorso Giardini Aperti Città di Cagliari Arte e Natura 2018, per la sua vivacità interpretativa e il recupero della tradizione teatrale. In scena con Emanuele Bosu, la giovane attrice Giulia Maxia accompagnati dal pianista Giovanni Pilia.
Ettore Petrolini, il grande attore, drammaturgo, comico, il deformatore per eccellenza. Lui in prima persona tornerà in scena per ripercorrere la sua vita dagli inizi della sua carriera fino agli ultimi attimi della sua

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna