NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
23
Wed, Aug
32 Nuovi articoli

Assemini. Da giovedì 27 a lunedì 31 luglio il folk di tutto il mondo, Al festival “Is Pariglias”: sei appuntamenti

Eventi Manifestazioni
Aspetto
Condividi

Le affascinanti danze cilene e dell’Isola di Pasqua proposte dal gruppo Cinut, le armoniose sintonie dei ballerini cinesi dell’università di Hebei, le spettacolari danze serbe del gruppo Rumenka e il brio del carnevale della Colombia proposto da Sentimento Cimarron, unite alla tradizionali danze sarde del gruppo folk “Citta di Assemini” e un fuori programma del gruppo bielorusso Chabarok. Da giovedì 27 a lunedì 31 luglio si rinnova a Cagliari, Pula, Carloforte, Assemini e Portoscuso l’appuntamento con “Is Pariglias”, lo storico festival internazionale delle danze identitarie organizzato dall’associazione culturale “Città di Assemini”, con il sostegno degli assessorati regionali al Turismo e alla Pubblica Istruzione e in collaborazione con la Federazione Italiana Tradizioni Popolari e i comuni di Pula, Carloforte e Portoscuso. “Anche quest’anno il festival vuole essere un importante momento di scambio tra culture diverse” ha affermato nel corso della conferenza stampa svoltasi stamattina presso l’aula Confucio dell’università di Cagliari la presidente dell’associazione culturale “Città di Assemini” e direttrice artistica della manifestazione Maria Carmela Deidda, “e insieme agli spettacoli non mancheranno numerosi eventi collaterali, come una mostra fotografica e laboratori di danza e musica, che vedranno protagonisti i gruppi ospiti”. Per questa sua 41a edizione, che ripropone la formula “Ethnodanza in Tour”, la manifestazione sarà anche arricchita da un importante scambio culturale che vedrà protagonista il gruppo proveniente dalla Cina. “Cagliari-Hebei” è infatti il titolo dell’’incontro-spettacolo che, organizzato insieme all’Aula Confucio dell’Università di Cagliari e con il corso di Scienze Politiche, aprirà il festival giovedì 27 luglio alle ore 10.00 presso il Teatro dell’Ex Istituto Ciechi, in via Nicolodi 2/a (parte alta di viale Fra Ignazio). Per l’occasione si esibirà il gruppo Hebei University of Technology Dance Troupe, che farà immergere il pubblico degli studenti nella cultura tradizionale cinese della Provincia dello Hebei. In tutto il mondo le classi Confucio hanno come missione principale la diffusione della lingua e della cultura cinese, attraverso l’organizzazione di corsi di lingua (di ogni livello) e iniziative relative alla cultura del paese asiatico. All’Università di Cagliari l’insegnamento di lingua cinese è attivo dal 2001. “Attualmente con l’avvio lo scorso anno delle attività dell’Aula Confucio, i nostri studenti che partecipano ai diversi corsi sono circa una cinquantina, senza dimenticare i corsi di lingua cinese organizzati in cinque scuole secondarie superiori cagliaritane”, ha affermato la direttrice dell’Aula Barbara Onnis. “A questa attività uniamo anche iniziative seminariali e la possibilità di rilasciare i certificati di competenza linguistica”. “L’incontro con il gruppo Hebei sarà per i giovani frequentatori dell’Aula Confucio una straordinaria occasione per entrare ancora di più a contatto con la cultura cinese” ha spiegato la docente dell’Aula Confucio Alessandra Melis.
Le cinque serate di spettacoli del festival “Is Pariglias” si apriranno giovedì 27 a Pula, dove, dove un breve corteo per le vie cittadine, alle 21.00, sul palco di Piazza del Popolo, si esibiranno i gruppi provenienti da Colombia e Serbia, in una iniziativa inserita nel cartellone “Dimensione Estate a Pula 2017”.
Venerdì 28 in Piazza Repubblica a Carloforte con inizio alle 21.00 si esibiranno i gruppi provenienti da Cina, Cile, Colombia e Serbia, mentre sabato 29 ad Assemini presso lo Spazio Tenda dell’agriturismo Is Scalas (località Sa Serra), a queste formazioni si uniranno anche quelle provenienti dalla Sardegna e, in via del tutto eccezionale, anche il gruppo Chabarok proveniente dalla Bielorussia.
Domenica 30 l’Ethnodanza in Tour si sposta a Portoscuso, dove dalle 21.00 i gruppi provenienti da Serbia e Cile saranno protagonisti di uno spettacolo sul Lungomare.
La 41a edizione del festival Is Pariglias si chiuderà lunedì 31 luglio a Pula dove alle 21.00 sul palco di Piazza del Popolo si esibiranno i gruppi provenienti da Cina e Cile.
Il festival Is Pariglias è arricchito da diversi eventi collaterali, primo fra tutti la mostra fotografica “Le immagini dal mondo” che sarà allestita ad Assemini da sabato 22 a lunedì 24 luglio presso lo Spazio Tenda dell’agriturismo Is Scalas (località Sa Serra). Sempre qui nel pomeriggio di giovedì 27 e nelle mattine di venerdì 28, sabato 29 e domenica 30 tutti i gruppi saranno impegnati in attività laboratoriale di musica e danza, mentre lunedì 31 alle 12.00 un incontro culinario chiuderà nel segno dell’amicizia lo scambio culturale tra i diversi gruppi.
Sentimiento Cimarrón è una compagnia di danza nata con l’intento di diffondere attraverso il linguaggio del corpo le preziose tradizioni culturali e manifestazioni folcloristiche popolari provenienti da diverse regioni della Colombia. Le danze della compagnia, piene di un movimento colorato, sono così il risultato della fusione tra le antiche tradizioni degli indiani nativi, la grazia e giocosità degli schiavi giunti dall’Africa e l’eredità culturale degli spagnoli. Il gruppo Sentimiento Cimarrón è così ambasciatore delle tradizioni, della bellezza e della gioia della gente colombiana.
Il gruppo di danza dell'Università di Tecnologia di Hebei è stato fondato nel 1988. L’ateneo si trova nella città di Tianjin, una metropoli di quindici milioni di abitanti situata lungo la costa nord orientale della Cina. Tutti i membri della compagnia sono gli insegnanti o studenti dell'università. Negli ultimi trent’anni il gruppo ha partecipato a numerosi festival internazionali d'arte popolare in tutto il mondo, tra cui Romania, Austria, Ungheria, Stati Uniti, Repubblica Ceca, Portogallo, Spagna e Italia. Le loro straordinarie coreografie, insieme alla musica e al coloratissimi costumi che rappresentano i personaggi del folk cinese, sono valsi loro numerosi riconoscimenti sia in patria che nei festival ai quali hanno partecipato.
Il gruppo folk “Città di Assemini” è stato fondato 1936 ed è composto da circa trenta danzatori. Dal 1956 in poi, ha partecipato ai più importanti festival dei diversi continenti. L'associazione, sin dalla sua nascita, svolge attività nel campo della cultura etnica, sia nell’organizzazione di manifestazioni per il recupero delle tradizioni, sia nel prosieguo di quella tradizione orale che gli anziani hanno trasmesso, sia nel salvaguardare e diffondere nel mondo il grande patrimonio culturale che è proprio della identità sarda. L'attività svolta dai soci è sempre viva e si svolge non solo nel territorio di Assemini, ma in Sardegna e nel mondo.
Il gruppo Rumenka è stato fondato a Novi Sad nel 1980 e da allora la sua scuola di folklore, orchestra, teatro e canto è stata frequentata da migliaia di persone. Soprattutto la crescente partecipazione ai corsi folk è la misura del successo che questo gruppo riscuote in Serbia (dove ogni anno riscuote numerosi riconoscimenti nell'unico concorso riconosciuto in Vojvodina) e all’estero (Macedonia, Polonia, Turchia, Romania, Slovenia, Bulgaria e Grecia).
Formato da studenti, docenti e lavoratori dell’Università di Tarapacá (che ha sede nella città di Arica, nel nord estremo del paese), il gruppo Cinut (Conjunto Folclórico Integración de la Universidad de Tarapacá) è nato nel 1995 con l’obiettivo di integrare in un unico progetto artistico le musiche, le danze e le tradizioni cilene. Il gruppo propone uno spettacolo molto ricco e variegato, con le danze Huaso della zona centrale del Cile, quelle del nord (con chiare influenze peruviane), quelle Mapuche della zona sud del paese e la straordinaria tradizione Rapa Nui dell’Isola di Pasqua. Grazie alla dedizione dei suoi artisti, il gruppo Cinut è stato chiamato negli ultimi anni a rappresentare il Cile in numerose manifestazioni svoltesi in tutto il sud America, in particolar modo in Perù, Colombia, Argentina, ed Ecuador. Nel 2013 il gruppo ha anche tenuto una tournée in Spagna e Italia.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna