NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
10
Mon, Aug
37 Nuovi articoli

Iglesias. Rassegna culturale “Controvento” in tre serate: il 3 il 10 e 1l 24 agosto

Eventi Manifestazioni
Aspetto
Condividi

Lunedì 3 agosto, alle ore 19, in Piazza Lamarmora ad Iglesias si terrà il primo appuntamento della rassegna di cultura e spettacolo “Controvento”, con la presentazione del libro “Il fiore selvatico del Guilcer” di Giorgia Loi.

I prossimi appuntamenti della rassegna, organizzata a cura dell’associazione “Tutto Cambia”, saranno dedicati ai libri di altre due autrici:

- Lunedì 10 agosto – ore 19 – Piazza Lamarmora
Presentazione del libro “Andai nei boschi” di Zaira Zingone

- Lunedì 24 agosto – ore 19 - Piazza Lamarmora
Presentazione del libro “L’estate della mia rivoluzione” di Angelica Grivel

Tutti gli incontri saranno moderati dall’Assessore alla Cultura Claudia Sanna.

“La rassegna Controvento, dedicata in questa prima edizione ai libri, ha l’obiettivo di incoraggiare a scoprire il piacere della lettura, valorizzare e promuovere il contributo che tre scrittrici danno alla conoscenza sociale e culturale del territorio sardo, e non solo – ha spiegato Christian Castangia dell’associazione “Tutto Cambia” – Gli incontri, hanno volutamente come protagoniste tre donne. In una società purtroppo ancora troppo maschilista e patriarcale, una presenza tutta al femminile sarà un valore concreto e simbolico molto importante”.


“Non mi stancherò mai di dire che la cultura e gli eventi ad essa legati esistono anche grazie al lavoro instancabile delle associazioni – ha detto l’Assessore alla Cultura Claudia Sanna – “Controvento” ne è l’esempio, perché è un progetto studiato e creato dall’associazione “Tutto Cambia” e dal suo presidente Christian Castangia, che ancora una volta mette in risalto l’importanza della lettura per la nostra crescita come individui appartenenti ad una collettività. In questa occasione mi è stato chiesto di rivestire il ruolo di relatrice, l’emozione è tanta e spero vivamente di essere all’altezza del ruolo e delle autrici ospiti”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna