NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
16
Sat, Feb
36 Nuovi articoli

Carbonia. Nel teatro di Bacu Abis la rassegna della compagnia La Cernita

Spettacolo
Aspetto
Condividi

Per la compagnia teatrale La Cernita, “Bacu Abis Teatro 2019”, dopo le due anteprime del 27 e 28 gennaio, sarà inaugurata domani con “Zanna Bianca”, di Francesco Niccolini, con Luigi D’Elia della compagnia IntiTales.02 02 BACUABIS TEATRO 2019 Uno spettacolo di grande pregio, che rientra nel cartellone di Teatro Ragazzi della stagione Cedac, in collaborazione con La Cernita e il Fondo Ambiente Italiano. L’appuntamento successivo sarà il 17 febbraio, insieme a diverse attività complementari che occuperanno il pomeriggio, dalle ore 15.30 sino a circa le 21. Nel corso della serata la compagnia Teatro Tages porterà in scena lo spettacolo “Il Filarmonico”. Tutta la rassegna si svolgerà nel teatro della frazione, da anni base e sede della compagnia, frutto della bilustre collaborazione con il comune di Carbonia.

«La rassegna – spiegano gli organizzatori – è composta da ventinove spettacoli di vari generi: si va dal teatro ragazzi, al teatro di narrazione, al teatro sociale, al teatro di figura, CircoScienza e teatro d’animazione e musica. Ci saranno sette mostre e installazioni: fotografia, installazioni video, mostre di scenografia e costumi tra cui “Omaggio a Marco Nateri: 37 anni di carriera”; quattordici laboratori multidisciplinari: teatro educativo, teatro sociale e popolare, commedia dell’arte, teatro della relazione, teatro di figura, danza, mimo, drammaturgia del suono, “urban screen” e arte digitale, costumi, scene, fotografia. Bacu Abis Teatro 2019 coinvolgerà venti tra compagnie, artisti e formatori e si concluderà venerdì 7 giugno con “Scintilla ha perso il gruppo” della compagnia La Cernita».

Fin dalla nascita, avvenuta nel 2009, La Cernita ha scelto di adottare una pratica teatrale con una forte valenza sociale e comunitaria, agendo in cooperazione con istituzioni, cooperative sociali ed associazioni attive nel territorio: «Tale metodologia di lavoro ha permesso in pochi anni di promuovere una forma nuova di “fare teatro” nel territorio che ha come finalità il cambiamento sociale e una visione dell’arte come impegno civile, libertà di espressione e testimonianza storica da tramandare. Con lo sguardo rivolto soprattutto alle nuove generazioni, ci siamo costantemente occupati di temi come memoria, storia e tradizioni popolari, integrazione e multiculturalismo, diritti e legalità, educazione alla cittadinanza. La capillare ed intesa attività realizzata per le scuole di ogni ordine e grado, ci ha permesso di entrare in relazione con migliaia di bambini ed adolescenti e di conoscere nuovi linguaggi espressivi, nuovi stili, nuove forme di relazione».

Il 2019 vede la collaborazione con partner tra cui l’assessorato regionale ai Beni Culturali, Cedac, istituti scolastici del Sulcis Iglesiente e del Medio Campidano, Los Quinchos Cagliari, ANPI, ASCE, Fab Lab Sulcis, Gruppo Teatro Albeschida, Microfratture Teatro, Anam Teatro, Circolo Fotografico 7.1 di Sant’Antioco, Euralcoop, Centro di Documentazione di Storia Locale, Società Umanitaria, Circolo Bacu Abis, Consulta delle Associazioni di Bacu Abis, Associazione Elda Marzocchi, Coop Meela; realtà territoriali e compagnie teatrali che operano nel sociale, in contesti di disagio, per la valorizzazione e la tutela dell’ambiente, per un’educazione alla fruizione della conoscenza tra il manuale e il digitale.

La stagione teatrale presso il Teatro di Bacu Abis sarà prevalentemente destinata ad un pubblico di bambini e adolescenti proponendo un genere, il Teatro Ragazzi, le cui caratteristiche e tematiche sono godibili anche per un pubblico adulto. Un programma di attività che mostra in maniera incontrovertibile le grandi capacità di un sodalizio divenuto una delle realtà più importanti della città, del territorio e dell’intera regione, che ormai si proietta – visto anche l’interesse di importanti media nazionali (come il Corriere della Sera) – oltre il Tirreno.
Giovanni Di Pasquale

PROGRAMMA

3 febbraio

Ore 15.45 - #SpazioLab_Conoscendoci ci fidiamo

Lab. per conoscere il nostro amico a quattro zampe diretto da Alessandra Biccheddu e Annamaria

Loru

Ore 17.30 - #BioMerenda

Ore 18.00 - #IntiTales_Zanna Bianca di Francesco Niccolini, con Luigi D'Elia

Spettacolo inserito nel cartellone di Teatro Ragazzi della stagione CEDAC 2019


16 marzo

Ore 21.00 – #ReinasLIVE_immagina Presentazione EP con Stefano Cherchi, Simone Podda,

Gianni Pinna, Massimiliano Saiu

17 febbraio

Ore 15.45 - - #LaCernitaSpazioLab_ Reciclanimare

Costruzione di burattini diretto da Daniele Pettinau

Ore 17.30 - #BioMerenda_ in compagnia dei burattini di Agostino

Ore 18.00 -#TeatroTages_ Cipollino e Mister W di e con Agostino Cacciabue

Ore 19.00 - #LaCernitaSpazioLab_ Reciclanimare esposizione dei lavori realizzati dai partecipanti per #SpaziCreativi

24 febbraio

Ore 10.30/ 17.30 - #SpaziCreativi_Los Quinchos, Mostra fotografica di Franco Montis

Ore 15.45 -- #SpazioLab_Vola solo chi osa farlo

Costruzione di aquiloni con perfomance finale del volo diretto da Alessia Marrocu

Ore 17.30 - #BioMerenda

Ore 18.00 - #CirCoScienze_Prof Pietrosky e il coniglio nel cappello di e con Pietro Olla

24 marzo

Ore 10.30/ 17.30 - #SpaziCreativi_Omaggio a Marco Nateri 37 anni di carriera

Installazione di costumi, disegni, foto, progetti del costumista e scenografo Marco Nateri

Ore 15.45 - #SpazioLab_ Le scatole magiche

Laboratorio di costruzione di piccoli teatrini diretto da Marco Nateri

Ore 17.30 – #BioMerenda

Ore 18.00 - #AnamTeatro&BatisferaTeatro_Efisio e la peste di e con Daniele Pettinau.

07 aprile

Ore 10.30/ 17.30 - #SpaziCreativi_Marcondiro

Mostra fotografica per le strade di Sant'Elia a cura di Maria Giulia Piras

Ore 15.45 - #SpazioLab_ Instagram App, modi creativi per usare Instagram diretto dal Circolo

Fotografico F 7.1

Ore 17.30 - #BioMerenda_

Ore 18.00 - #AltreVelocità_L'Atlante delle città di e con Antonio Panzuto

Spettacolo inserito nel cartellone di Teatro Ragazzi della stagione CEDAC 2019

Ore 19.00 – #SpazioLab_Instagram App proiezione delle foto realizzate dai partecipanti per #SpaziCreativi

 

#Festa_10 anni di Cernita

25/26 Maggio

 

#TeatroScuola_Gita a Teatro 2019

Dal 28 gennaio al 7 giugno 2019

Rassegna teatrale per le scuole dell'infanzia, primarie e secondaria

 

#CantieriCreativi_ laboratori e worshop

Dal 26 gennaio al 3 giugno

GLI SPETTACOLI

Zanna Bianca

Della natura selvaggia

IntiTales, Brindisi

di Francesco Niccolini

Con Luigi D'Elia

Regia Francesco Niccolini e Luigi D'Elia

liberamente ispirato ai romanzi e alla vita avventurosa di Jack London

Con il sostegno della Residenza artistica di Novoli

Genere: Teatro di narrazione

L’amore non addomestica. Nel grande Nord, al centro di un silenzio bianco e sconfinato, una lupa con chiazze di pelo color rosso cannella sul capo e una lunga striscia bianca sul petto, ha trovato la tana migliore dove far nascere i suoi cuccioli. Tra questi un batuffolo di pelo che presto diventerà il lupo più famoso di tutti i tempi: Zanna Bianca.

L'atlante della città

Antonio Panzuto, Padova

Scritto, diretto e interpretato da Antonio Panzuto

Ispirato a “Le città invisibili” di Italo Calvino

Genere: Teatro popolare e d'attore

Una macchina scenica si apre e si trasforma sotto gli occhi dei bambini diventando aereo ad elica, bicicletta, lanterna magica, atlante di città dove si nascondono storie, personaggi, racconti, immagini, disegni: figure di un film che inizia e si svela lentamente. Appaiono così Le Città Invisibili. Il risultato è un gioco, con le cose e gli oggetti per sollevarsi dal mondo così normalmente quotidiano e ritrovarsi lontani... sulle rotte dell'Oriente.

Spettacolo inserito nel cartellone di Teatro Ragazzi della stagione Cedac 2019

Jonathan, un marinaio

Teatro del Cocomero, Sestu

Scritto, diretto e interpretato da Rahul Bernardelli

Genere: Teatro di burattini

Luci, colori e musiche assieme alla grande varietà di burattini, rappresentati attraverso le diverse scuole di animazione, si fondono per costruire la storia di Jonathan, un marinaio vagabondo che sospinto dai venti, dalle onde e dalla sorte, trova approdo su terre lontane alla continua ricerca della sospirata salvezza

ll pianeta fai da te

Bocheteatro, Nuoro

Di Monica Corimbi e Giovanni Carroni

Con Monica Corimbi

Regia Giovanni Carroni

Genere: Teatro d'animazione e pupazzi

Il racconto, ludico e gioioso, nasce per sensibilizzare i bambini sulle problematiche dell’inquinamento attraverso un personaggio teatrale che prende vita mediante l'uso di pupazzi. Accanto alle tematiche strettamente ecologiche, lo spettacolo offre alcuni spunti complementari di tipo psicologico e sociale, che possono dare maggiore spessore alla riflessione sul tema.

Scintilla ha perso il gruppo

La Cernita Teatro, Carbonia

Di Monica Porcedda e Daniele Pettinau

Con Monica Porcedda

Regina di Daniele Pettinau

Genere: Teatro di figura, Teatro d'attore

Nello stagno di Molentargius nasce Scintilla, un fenicottero un po' strano. La sua diversità è sulla bocca di tutti: dei parenti, dei vicini di casa, dei compagni di scuola. La trama di questa storia è costruita tenendo conto delle paure con cui ogni bambino deve confrontarsi, la gelosia, la vergogna di essere deriso, il sentirsi piccolo e inadeguato. La storia di Scintilla aiuterà bambini a capire che anche momenti difficili della crescita sono importanti per diventare grandi.

Storia di una piccola città

La Cernita Teatro, Carbonia

Scritto e diretto da Monica Porcedda

Con il gruppo attoriale di La Cernita Teatro

Genere: Teatro civile e dramma in atto unico

La storia di Carbonia, piccola città di fondazione a bocca di miniera, sogno di emancipazione per molti giovani, raccontata con la leggerezza e l'ironia propri di un teatro capace di rivolgersi a tutte le età.

Iqbal

La Cernita Teatro, Carbonia

Scritto e diretto da Monica Porcedda

Con Monica Porcedda e Daniele Pettinau

Genere: Teatro civile e di animazione

Due Clown hanno una missione: raccontare ai bambini la storia di Iqbal Masih, il bambino pakistano simbolo della lotta contro lo sfruttamento del lavoro infantile. Il contesto giocoso creato dai due clown utilizza comicità e umorismo per raccontare una storia importante.

Vanaglorie dello Capitan Barbagianni e furberie di Cuccurucù

Anam Teatro, Cagliari

Di e con Daniel Pettinau e Federico Patteri

Regia di Daniele Pettinau

Genere: Commedia dell'arte, teatro popolare

Sbarcati in porto, dopo fantasmagoriche scorribande ai confini della realtà, il famigerato Capitan Barbagianni e il suo fide mozzo Cuccurucù, vanno in cerca della promessa sposa del Capitano. Un viaggio ai confini del tempo quando i carri sgangherati e malconci giravano per tutta Europa, di corte in corte, portando l’arte italiana della commedia nei teatri di palazzo e nelle piazze delle città.

Il Filarmonico

Teatro Tages, Quartu Sant'Elena

Di e con Agostino Cacciabue

Genere: teatro di marionette a filo

Frammenti di vita, storie minime, pochi minuti per raccontare emozioni e passioni. Immagini rapide quanto un’occhiata che si lancia oltre una porta socchiusa, al di là delle vedute di tutti i giorni, alla ricerca di gesti, musiche e personaggi che sappiano ancora sorprenderci. Ha vinto il 2° Premio al Festival Internazionale "Puppet Theatres and Other Forms of Scenic Animation" 2006.

Cipollino e mister W

Di e con Agostino Cacciabue

Liberamente ispirato a "Le avventure di Cipollino” di Gianni Rodari

Genere: teatro di marionette a filo

La messinscena propone una storia nella quale il protagonista Cipollino lotta contro la prepotenza e si ribella al tiranno Mister W. Le marionette a filo del Teatro Tages abitano la colorata bancarella, nella quale Cipollino i suoi compagni di avventura, l'eccentrico musicista Pero Pera, lo stralunato Signor Zucchina, il saggio Cipollone, sfideranno lo vietato Toro Gigetto e le Patatine guardie al saldo di Mister W. La regia di Aldo Sicurella. Una coproduzione Teatro Instabile e Teatro Tages

Efisio e la peste

Anam Teatro, Cagliari

Di e con Daniele Pettinau

Regia di Angelo Trofa

Genere: teatro di buratini a guanto

Un viaggio nel tempo e nella fantasia per conoscere come Sant'Efisio, Santo Patrono amato in tutta la Sardegna, riuscì a salvare la città di Cagliari sconfiggendo una furiosa epidemia di peste.

Prof Pietrosky e il coniglio nel cappello

CirCoScienze, Cagliari

di e con Pietro Olla

Genere: Spettacolo di giocoleria equilibrismo tra didattica divertente e risate interessante

Prof. Pietrosky docente emerito di fisica del gioco presso l’Università del Divertimento, insegue il sogno di trovare la formula per togliere un coniglio dal suo cappello.100 giorni e 10 ore fa ha incontrato un saggio che gli ha consigliato di raggiungere la scuola qui presente, di circondarsi di studenti buoni e cattivi e, insieme a loro, cercare di dare un altro equilibrio alla Raffa, la strana bicicletta che gli viene fornita dal saggio stesso.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna