NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
23
Fri, Oct
34 Nuovi articoli

Carbonia. Domani sera la performance "Periferie dell'infinito"

Spettacolo
Aspetto
Condividi

Con la voce recitante di Davide Catinari, le musiche di Samuele Dessì e i disegni dal vivo di Gildo Atzori. Si comincia alle 20,30 nella Biblioteca Comunale "Pietro Doneddu". Letture, musica e immagini si intrecciano e si snodano in "Periferie dell'infinito", la performance in programma domani sera (giovedì 17 settembre) a Carbonia, nella Biblioteca Comunale "Pietro Doneddu" (Parco Villa Sulcis - viale Arsia, 91), con inizio alle 20,30: protagonisti Davide Catinari, cantante e fondatore dei Dorian Gray - formazione "storica" della musica indie in Sardegna -, qui nelle vesti di autore dei testi e voce recitante, l'artista visivo Gildo Atzori con i suoi live painting e Samuele Dessì (altra colonna dei Dorian Gray) alle prese con chitarra e loop station.

La performance, della durata di cinquanta minuti circa, ruota intorno ai racconti, scritti e interpretati dallo stesso Catinari, che attraversano la vita di tre artisti vissuti in epoche diverse del Novecento ma accomunati da una scelta estrema: Pepi Lederer (1910 – 1935), diva mancata dell'America degli anni Trenta, il poeta e pittore argentino Alberto Greco (1931 - 1965) e la rivoluzionaria fotografa statunitense Francesca Woodman (1958 – 1981). In "Periferie dell'infinito" parole, musica e segni esplorano le loro esistenze al limite, vissute e terminate pericolosamente, in bilico tra libertà individuale e tormenti interiori. I testi originali di Davide Catinari scorrono insieme alle suggestioni visive di Gildo Atzori e al commento sonoro di Samuele Dessì, attraversando uno scenario su cui si consumano le vicende di questi tre artisti responsabili del proprio destino.

Prodotto dalla cooperativa Vox Day, lo spettacolo (che ha debuttato a febbraio 2018) comprende una sezione di natura teatrale, articolata sull'interazione fra la narrazione e i disegni realizzati in tempo reale, un segmento di action painting e un altro di carattere più strettamente musicale, basato sulla produzione discografica dei Dorian Gray, che vede il contributo di un altro membro della band, il chitarrista Nico Meloni.

L'appuntamento di domani sera (giovedì 17) a Carbonia rientra nel cartellone della rassegna letteraria Biblionotte. L'ingresso è libero.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna