NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
20
Sun, Sep
34 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Trentaquattro clandestini sbarcati nelle ultime ore nel Sulcis. Altri 15 questa sbarcano a Portopino

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

E' stata un'onda continua quella che ha interessato nelle ultime 24 ore le coste del Sulcis l'arrivo di barchini  con a bordo clandestini intercettati in mare e quelli che hanno toccato terra, provenienti dall'Algeria.  E' iniziato domenica con le prime otto persone intercettate e scortate fino al porto di Sant'Antioco dalla Guardia di Finanza. Ha fatto  seguito poi l'arrivo  di altri cinque stranieri approdati a Porto Pino nel primo pomeriggio seguiti intorno alle 19 lo sbarco  di altri 11 clandestini che sono sbarcati nei pressi di Coe'quaddus dove son stati intercettati dai carabinieri ed assistiti sul posto  anche dalla Protezione Civile Assosulcis. A questi occorre aggiungerne poi altri 10 approdati sulle coste del Sulcis nel cuore della notte. Si tratta dei giovani algerini individuati nel Golfo di Palmas e arrivati infine nel porto di Teulada dove ad attenderli c'erano i Carabinieri della Compagnia di Carbonia. Dopo le operazioni di rito seguiti agli sbarchi   i clandestini, tutti  fra i 20 e i 25 anni e  in buone condizioni di salute, sono stati accompagnati al centro di Monastir. Altri 15 invece questo pomeriggio hanno raggiunto, stipati in un barchino, le dune di Portopino. L'ennesimo sbarco di clandestini presunti algerini algerini hanno impegnato  i carabinieri della Compagnia di Carbonia chr hanno sudato le proverbiali sette camice per recuperare  e radunare presso il porticciolo turistico. Dopo i primi interventi sanitari hanno accompagnato anche loro  a Monastir dove verranno sottoposti a quarantena

 

 foto di repertorio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna