NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
23
Thu, Jan
25 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Invia lettere anonime con la minaccia di svelare presunte informazioni scottanti. Arrestata per tentata estorsione

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

I carabinieri hanno arrestato ieri mattina, con l'accusa di tentata estorsione, una casalinga di Sant'Antioco. La donna, 50 anni, è stata bloccata dai militari subito dopo aver ritirato una busta contenente i soldi del ricatto chieste ad una sua conoscente, minacciandola di rivelare scottanti informazioni relative al suo stato familiare. La donna aveva ricattato la conoscente, nota ristoratrice cittadina ed impegnata da anni politicamente, di cui sembra fosse persino amica, minacciandola con delle lettere anonime di rivelare presunte informazioni, se non avesse ricevuto in cambio alcune migliaia di euro. La vittima forte di una condotta irreprensibile, non ha ceduto al ricatto e dopo aver concordato un piano di azione con i carabinieri, si è presentata nel luogo prefissato. Dopo che la persona che riteneva un'amica ha ritirato la busta con il denaro è stata bloccata dai carabinieri e dichiarata in arresto. Dopo le formalità di rito la donna è stata trasferita presso il Tribunale di Cagliari per essere sottoposta a processo con rito direttissimo. Il giudice ha convalidato l'arresto e la donna ha patteggiato due anni e tre mesi di carcere. Dopo la sentenza la casalinga è stata Rimessa in libertà e ha fatto ritorno a Casa. Non potrà beneficiare della sospensione condizionale in quanto la pena è superiore ai due anni di reclusione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna