NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
24
Mon, Jun
34 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Convegno sul mare. Escursione alla salina e degustazione prodotti tipici

Attualità Locale
Aspetto
Condividi

“Sapore di Sale”: viaggio sensoriale nella suggestiva location delle Saline di Sant’Antioco, gestite dall’azienda ATI Sale. L'evento, il secondo di una serie in programma,  si è svolto  sabato scorso con una escursione alla salina seguita da una degustazione guidata di prodotti ittici confezionati da aziende del territorio, accompagnati da prodotti di eccellenza a km zero di aziende locali di prodotti del mare, offerti da alcune aziende cittadine.degustazione muma L'incontro si è svolto presso il MuMa, Museo del mare e dei Maestri d’ascia nel Lungomare Cristoforo Colombo e la Salina di Sant’Antioco. L’evento ha consentito di parlare di sostenibilità ambientale, culturale ed economica e dei prodotti ittici di qualità del territorio. La serata, dopo la registrazione dei partecipanti, ha preso avvio sul lungomare davanti al Museo del mare dove i respomsabili del progetto ne hanno illustrato  prerogative e  obbiettivi.saline A bordo di un bus poi i convegnisti hanno raggiunto la salina dove il direttore ha illustrato le varie fasi di produzione del sale ed il suo utilizzo. Il progetto  ha preso avvio  nel mese di aprile scorso. Si chiama “In Equilibrio sul Mare” e si occuperà di “Attività di Educazione alla sostenibilità e educazione alimentare sui prodotti ittici. Attività di orientamento al lavoro nella pesca e acquacoltura per gli istituti scolastici superiori”. Il Piano d’azione è curato del FLAG, gruppo di azione locali per la pesca,  Sardegna Sud Occidentale e sono realizzate dall'Ecoistituto del Mediterraneo. Il progetto ha il duplice obiettivo di Attivare iniziative di animazione territoriale, finalizzate alla sensibilizzazione e all’educazione ambientale e alimentare, destinate alla comprensione e alla conoscenza dei prodotti dell’acquacoltura e della pesca, maturando il rispetto e la tutela delle risorse naturali, marine e costiere del territorio interessato. Ma anche promuovere attività di orientamento al lavoro nella pesca e acquacoltura per gli istituti scolastici superiori presenti nel territorio. All’interno del progetto era prevista appunto un’azione denominata “Sapore di Sale”, un viaggio sensoriale dei prodotti del mare.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna