NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
20
Mon, May
27 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Progetto “Pesciolino, un Mare D’Amare”. Mille sagome colorate in vie e piazze. La città si divide tra critiche e plausi.

Attualità Locale
Aspetto
Condividi

Mille pesci colorati di polistirolo su strade e piazze di Sant'Antioco. La pesca miracolosa che servirebbe a promuvere turisticamente varie attività commerciali e la città stessa ha portato però critiche e proteste sui social con commenti e vignette ironiche da parte di molti cittadini “ambientalisti” ed esponenti di opposizione in consiglio comunale.05 10 19 pesciolini colorati Si tratta del “Il Progetto Pesciolino, un Mare D’Amare”. Una iniziativa turistica proposta dal Centro Commerciale Cittadino che coinvolgerà la prossima estate centro  periferia cittadina. Il progetto è stato sposato dall'amministrazione comunale, che ha contribuito con 12 mila euro. <Spendere soldi pubblici per acquistare pesci di polistirolo con finalità decorative – sostiene Alberto Fois capo gruppo di Genti Noa- è una contraddizione con la necessità di interventi di politiche attive per la tutela del mare e dei fruitori e operatori della piccola pesca presente a Sant’Antioco>. Sui social si legge di tutto con vignette ed ironia. Enrico Cannavà osserva: “Adesso i cittadini di Sant'Antioco non vedono l'ora di vedere i risultati dei 12.000 euro appena deliberati dalla giunta comunale, per appendere per alcuni giorni di fine maggio, 1000 sagome di pesciolini di polistirolo. Sicuramente se avessimo acquistato pesce vero dai pescatori antichensi e sfamato chi davvero ne ha bisogno avremo risparmiato”. Qualcumo ironicamente propone di chiedere aiuto a “Greta”, la bambina ambientalista svedese. C'è anche chi auspica il montaggio di tettoie di amianto per proteggere i colori delle sagome e chi ha paura che il vento possa divellere le sagome dei pesci e buttarli nel “mare d'amare”. C'è anche chi ricorda che anni fa con la stessa cifra si stampavano migliaia di libri e non sagome di pesci.  Insieme alle critiche si contrappone però anche apprezzamento al progetto sostituendo però il polistirolo con cartone o legno. <Siamo dalla parte dei commercianti e degli operatori di Sant’Antioco. Per questo abbiamo accolto favorevolmente “Il Progetto Pesciolino, un Mare D’Amare”, iniziativa promossa dal Centro Commerciale Naturale Sulki –spiega Ignazio Locci, Sindaco di Sant’Antioco– E' vergognoso essere sempre contro Sant’Antioco ed i commercianti che con sacrificio si rimboccano le maniche per rilanciare la città. Il progetto, avanzato dal CCN è un’iniziativa validissima già avviata in altri Comuni come  il progetto “Farfalle Volanti” di Pietrasanta e iniziative analoghe di Iglesias e Carloforte - prosegue Locci- si propone di creare un’installazione artistica che animerà il centro cittadino per tutta l’estate, richiamando i simboli della fauna marina endemica dei nostri mari. Rimarrano esposti per tre mesi e non, come indica in malafede qualcuno, per soli 4 giorni che sono quelli che occorrono per il montaggio dell’installazione. Per quanto riguarda il materiale scelto non verrà smaltito ma sarà conservato e riutilizzato in altre manifestazioni di promozione turistica. L’obiettivo -conclude il sindaco- è la sensibilizzare delle tematiche ambientali e la salvaguardia del patrimonio marino dell’isola mettendo in campo un’iniziativa di forte attrattiva turistica e di promozione della città. Siamo certi che i cittadini sanno  distinguere le sterili strumentalizzazioni dalle attività di promozione turistica nate dalla collaborazione di commercianti e Comune”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna