NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
14
Wed, Nov
24 Nuovi articoli

Sant’Anna Arresi. Per l’indisponibilità di Tishawn Sorey, cambia il programma del festival jazz

Attualità Locale
Aspetto
Condividi

A causa di problemi di salute del polistrumentista statunitense Tyshawn Sorey, la programmazione della giornata odierna del festival “Ai confini tra Sardegna e Jazz” subisce delle modifiche. Il progetto “Conduction n. 200”, guidato da Sorey, sarà infatti rimandato a data da destinarsi anche in attesa di un miglioramento delle sue condizioni di salute: sarà realizzato nel prossimo autunno a Cagliari.

A seguito di questi eventi pertanto, il concerto degli Snake Platform (nella foto) sarà anticipato ad oggi anziché tenersi domenica. Annullato quindi il concerto in piazza del Nuraghe, la manifestazione si concluderà, sempre il 9 settembre, con il concerto a San Giovanni Suergiu, nei pressi della chiesa romanica di Santa Maria di Palmas, a Palmas Vecchio, con l’esibizione di Sandro Satta, Bruce Ditmas, Antonello Salis e Paolo Damiani nel progetto “The man of the long canes” in omaggio a Carlo Mariani, uno dei grandi protagonisti della storia del festival, venuto a mancare prematuramente qualche mese fa.

Quanto al primo dei set odierni, invece, sarà appannaggio, come da cartellone, di A-SEPTiC, duo di improvvisazione radicale di matrice europea influenzato dalla musica armena e russa, oltre che dalla scena radicale inglese. Il progetto è stato fondato da Stefano Ferrian e Simone Quatrana, rispettivamente saxofonista e pianista. Il nuovo lavoro, “Syria”, è ispirato ai tragici avvenimenti che hanno colpito e colpiscono tutt’ora lo stato mediorientale.

Quanto a Snake Platfom, si tratta di un progetto di improvvisazione guidata e composizione istantanea coordinato da Daniele Ledda, docente di Informatica musicale del conservatorio Pierluigi da Palestrina di Cagliari. Nato nel 2012 e concepito per un gruppo di improvvisatori ed un direttore, si colloca a metà strada tra sistema di composizione e gioco di ruolo, in quanto coinvolge diversi creativi tra cui musicisti, attori, narratori, danzatori e artisti visivi. «È una ricerca – spiegano i protagonisti – sull’orchestrazione istantanea attraverso l’improvvisazione, da quella legata ad uno stile fino a quella radicale. Snake Platform utilizza un sistema che fonde, personalizzandole, diverse tecniche di improvvisazione guidata: il direttore può raccogliere le richieste dei singoli musicisti e mostra dei segnali che determinano delle particolari interazioni tra gli esecutori, oppure attraverso un repertorio di gesti, il direttore indica ad un ensemble composto da musicisti, danzatori, attori, poeti, ecc. di eseguire un certo tipo di azione».

Confermato, infine il piano solo di Alexander Hawkins, alle ore 19, nella spiaggia di Is Solinas

«Spiacenti per l'accaduto – spiega in una nota l’associazione culturale PuntaGiara – ci auguriamo che il pubblico trovi comunque gradita la nuova proposta di programma. Per chi volesse richiedere il rimborso parziale della quota del biglietto acquistato per la data del 7 settembre si prega l’invio di una richiesta vai e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ».

Giovanni Di Pasquale

AI CONFINI TRA SARDEGNA E JAZZ 2018

Programma del 7 settembre

Piazza del Nuraghe, ore 21


A-SEPTiC
Stefano Ferrian (sassofono), Simone Quatrana (piano)


SNAKE PLATFORM EXTENDED

Daniele Ledda (direzione), Mauro Medda (tromba), Matteo Leone (batteria), Matteo Dessì (chitarra elettrica), Francesco Medas (chitarra elettrica), Andrea Deidda (elettronica), Valter Mascia (sax soprano), Michele Uccheddu, (elettronica percussioni), Matteo Muntoni, (basso elettrico e contrabbasso), Diego Soddu, (basso elettrico), Marco Caredda (vibrafono), Sergio Titus Tifu (violino), Marco Pittau (tromba), Cinzia Curridori (percussioni), Matteo Simone Musio, (percussioni), Walter Forestiere (percussioni), Annalisa Pascai Saiu, (voce), Michele Anelli (contrabbasso), Andrea Morelli (Sax), Lorenzo Mele (batteria), Alberto Saguto (tastiere), Michele Pitzanti (chitarra elettrica), Stefano Marcia (chitarra elettrica), Alberto Obino (chitarra elettrica), Federica Jose Are (contrabbasso), Giuseppe Matteo Serreli (violino), Giulia Poscia (violoncello), Gian Luca Starita (violino), John Maida (violino), Davide Collu (percussioni)

Spiaggia di Is Solinas, ore 19

Alexander Hawkins, piano solo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna