NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
16
Sun, Dec
38 Nuovi articoli

Carbonia. Grande successo per la III edizione del "Banchetto dei Desideri"

Attualità Locale
Aspetto
Condividi


Sono state Circa 1500 persone a degustare i piatti preparati dalle comunità di migranti presenti nel territorio, accompagnati dai piatti tipici del Sulcis - Iglesiente e altrettante persone a guardare i film proposti e legati al tema dell’integrazione. Questa l’estrema sintesi della III edizione del “Banchetto dei desideri – rassegna di incontri, cibo e integrazione al cinema”, organizzata dal Centro di Servizi Culturali Carbonia Iglesias - Società Umanitaria, in collaborazione con la Cooperativa Meela, su fondi della Regione Sardegna, Assessorato ai beni culturali (L.r. N°1 2018) relativi allo sviluppo delle politiche cineportuali. Il “Banchetto dei desideri” è stato realizzato grazie alla collaborazione con le Amministrazioni comunali che hanno ospitato le cinque tappe in programma (Masainas, Villamassargia, Carloforte e Santadi) e le associazioni coinvolte (Pro Loco Masainas, Pro Loco Carloforte, associazione Collage per Villamassargia e Comitato Santadi Basso) che si sono occupate della preparazione delle degustazioni, proposte attraverso il coinvolgimento delle comunità di migranti.

I numeri, e i tanti apprezzamenti ricevuti da un pubblico molto eterogeneo, composto da abitanti del territorio, turisti, migranti e emigrati di rientro, manifestano il gradimento per la manifestazione, che attraverso linguaggi universali come cibo e cultura, è riuscita a offrire serate di svago e divertimento, ma allo stesso tempo di riflessione e approfondimento, su temi di strettissima attualità.

Un'ulteriore dimostrazione di come il territorio abbia ancora un grande “appetito culturale” che aspetta di essere soddisfatto. L’esito del “Banchetto dei desideri” diventa quindi un pungolo per proseguire nella strada già intrapresa, trovando formule nuove e coinvolgenti in grado di soddisfare un pubblico esigente e partecipativo.

In ultimo gli organizzatori ringraziano il pubblico, la Regione Sardegna, le Amministrazioni Comunali e le Associazioni coinvolte nella realizzazione della rassegna, che hanno contribuito al successo di questa terza edizione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna