NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
16
Mon, Jul
66 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Nuova delimitazione del centro abitato e la restituzione del ponte sull’istmo all’ANAS

Attualità Locale
Aspetto
Condividi


Il ponte che congiunge l'isola di Sant'Antioco all'isola madre sarà restituito all'Anas. La giunta ha iniziato a dare gambe alla delibera del consiglio comunale del marzo scorso con cui era stata approvata all'unanimità la proposta elaborata da tutte le forze presenti in consiglio di “modifica del piano infrastrutturale della viabilità di Sant’Antioco”. Le opere inserite nel piano sulcis, prevedono in pratica la realizzazione di un nuovo ponte di accesso all'isola e la realizzazione di una circonvallazione. Progetti che negli ultimi tempi sono stati oggetto in città di discussioni e contestazioni. In quella occasione l’assemblea civica ha sancito comunque sancito all'unanimità di dire “no” alla realizzazione del così detto nuovo ponte alto e di dare incarico al funzionario comunale interessato di avviare il procedimento teso alla riconsegna dell'attuale ponte all'Anas. Nei giorni la giunta Locci è passata così ai fatti approvando due delibere che ne disporrano l'operazione. Con la prima delibera la giunta ha approvato una nuova delimitazione del centro abitato della città che inizia all’altezza dell’intersezione tra Via Nazionale e lo svincolo del ponte con l'esclusione di quest’ultimo. La seconda delibera invece sancisce l'avvio dell'iter per la restituzione all’Anas del tratto della strada Statale rappresentato dal tratto del ponte sull’istmo che non è più ricompreso entro i confini urbani. <Un altro passo concreto in attuazione della proposta di modifica del piano infrastrutturale delle opere previste dal Piano Sulcis sulla viabilità isolana –commenta il sindaco Ignazio Locci– che fa seguito all’approvazione all’unanimità, nei giorni scorsi, delle linee guida per un nuovo piano regolatore del porto che pianifichi la strada verso la realizzazioen di un porto polifunzionale sul golfo di Palmas a servizio di tutto il territorio. Andiamo avanti- conclude Locci- sulla strada tracciata unitariamente dal Consiglio comunale e confidiamo nella collaborazione degli enti interessati Regione e Anas>. Il viadotto , rappresentato dal ponte attuale che fa parte della statale 126, come dimostrato dalle prove di carico effettuale l'estate scorsa avrebbe solo bisogno di manutenzione dopo 30 anni di dimenticanza per ritornare agli antichi splendori. Il comune però non avendo soldi per poter predisporre dei lavori di manutenzione ha deciso, come deliberato dalal Giunta, di restituirlo all'Anas da cui era passato al comune una tentina di anni fa.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna