NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
20
Mon, Nov
58 Nuovi articoli

Comunicato Ignazio Locci Consigliere regionale Forza Italia Sardegna

Comunicati Stampa
Aspetto
Condividi

Comunicato Ignazio Locci Consigliere regionale Forza Italia Sardegna sulla necessità che il Centrodestra sardista riacquisti unità interna volta all'elaborazione di un progetto alternativo al Centrosinistra.

"La Sardegna ha bisogno di un Centrodestra sardista coeso e forte, che recuperi le ragioni dello “stare insieme”, rivitalizzando e galvanizzando tutte le parti della coalizione. L’obiettivo è costruire un progetto credibile, alternativo a quel Governo di Francesco Pigliaru che fino ad oggi ha prodotto solo danni. Diversamente, i cittadini ci puniranno, perché a nessuno piacciono gli schieramenti politici litigiosi. Nel centrodestra sardista sono presenti quelle forze politiche che, animate da tanta generosità, sono capaci di riconquistare la fiducia dei cittadini, che è inversamente proporzionale alla credibilità del progetto politico e a come lo si incarna. Ecco perché prima di tutto occorre rinsaldare i ranghi attorno a idee precise, chiare e realizzabili. A un progetto costruito da un vero Centrodestra, animato da un dibattito vivace e produttivo, non autoreferenziale. Bisogna sfidare la modernità, coinvolgere le nuove generazioni (avvalendoci anche delle nuove tecnologie), aprirsi al valore dell’Autonomismo, che deve diventare quella virtù aperta che si affermi attraverso la capacità di individuare le ricette migliori per il nostro sistema produttivo, per le famiglie, per la Pubblica Amministrazione. Le sfide che ci attendono sono molteplici, non di semplice soluzione: riscrittura dello Statuto sardo, semplificazione e sburocratizzazione, spopolamento, emigrazione giovanile, trasporti. E ancora la Scuola, da intendersi come baluardo delle Istituzioni in tutti i Comuni. E per questo c’è da lottare, affinché non continuino a cancellare i presidi scolastici in questa fredda ottica della razionalizzazione. Ma c’è anche il fronte dell’edilizia, che paga il prezzo della crisi e della scarsa attenzione della Giunta Pigliaru. E occorre fornire sostegno, vero, alle imprese. Insomma, c’è molto da fare. Ma prima di tutto occorre ritrovare quell’unità indispensabile per creare un’alternativa al Centrosinistra alla guida della nostra Regione".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Pubblicità