NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
13
Sat, Apr

Domenica delle Palme (Is 50,4..; Fil 2,6..; Mc I4,I..;) Cosa fa Dio…, cosa facciamo noi…

Il Vangelo della Domenica
Aspetto
Condividi

Non abbiamo letto le pagine di un romanzo, storia di Gesù di Nazaret, di come si comporta Dio e di come viviamo noi. Chi non sceglie la verità e la giustizia, chi non denuncia le ingiustizie, chi non ama, è complice del male. Gesù disse: “Uno di voi mi tradirà; ma guai a quell’uomo dal quale il Figlio dell’uomo viene tradito! Meglio per quell’uomo se non fosse mai nato!”. L’attaccamento al denaro come Giuda, l’invidia e l’odio quale dei capi del popolo dei farisei, i falsi testimoni quali quelli che accusarono Gesù, l’attaccamento alla propria poltrona come Pilato, prolungano il venerdì santo nella storia dell’umanità.Dobbiamo essere sinceri e schietti come l’evangelista Marco; mai scendere a compromesso con la verità e il bene,perché continueremmo a tradire Gesù e l’umanità. A questo portano i veri e grandi peccati.Lo comprese bene un soldato romano, il Centurione, che per quello che aveva fatto Gesù e per quello che gli avevano fatto ebbe a dire: Veramente quest’uomo era giusto, Figlio di Dio! Anche noi vogliamo essere come il Centurione; vogliamo essere come Pietro, che pianse il proprio peccato; vogliamo essere come quel ladrone crocifisso assieme a Gesù che riconobbe le proprie colpe e chiese a Gesù conforto. Stando più vicino a Gesù, volendogli bene, volendoci bene,le cose andrebbero meglio, risorgeremmo con Gesù! Con tanta buona volontà e con l’aiuto di Dio vogliamo vivere così.E così sia.
Nicola Fiscante, sacerdote redentorista, San Sperate