NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
06
Fri, Aug
40 Nuovi articoli

Cagliari. Ritorna la rassegna internazionale di danza contemporanea Logos/Cortoindanza diretta da Simonetta Pusceddu.

Eventi Manifestazioni
Aspetto
Condividi

Il 10 luglio scorso ha preso il via nello spazio InOut di Cagliari la XIV edizione del festival Cortoindanza con i sette progetti accolti: Beautiful Chaos; Oh Peter, hello. Goodbye; Prometeo?; Rua da Saudade; No Caption needed; Tutto nel segno di Lei_at the first glance; Unsaid. Ospite fuori bando a conclusione della serata “Comme un symbole” di e con Alexandre Fandard Compagnia Al-Fa Parigi.
Spettacoli, residenze artistiche e cantieri itineranti, sperimentazione, scambio e relazione tra danza, teatro, arte circense e performativa. La rassegna internazionale Logos/Cortoindanza diretta da Simonetta Pusceddu ritorna anche quest’anno, XIV edizione, con un programma molto nutrito di appuntamenti. Colonna portante di tutte le creazioni è la capacità di valorizzazione dell’ambiente, del luogo che racconta e crea una dimensione culturale ogni volta diversa, in un dialogo profondo tra corpo e spazio. Logos è l’arte unita alla dimensione storica dei luoghi in cui si esprime, sono le esperienze di scambio individuali e collettive tra i giovani artisti europei e del mondo con il pubblico locale, in luoghi non convenzionali. È un viaggio tra storia, paesaggi, monumenti, natura, alberi secolari, geografie e culture differenti che genera l’incontro tra le persone e una potente relazione artistica tra i protagonisti della nuova danza d'autore e i diversi linguaggi artistici. Un appuntamento organizzato dall’Associazione Tersicorea che, partito a gennaio con il workshop Anatomie Teatrali, si snoderà nel corso dell'anno tra residenze artistiche e ventotto spettacoli da luglio a novembre in undici luoghi diversi della Sardegna.
A Cagliari nello spazio InOut, al TOff, Ex Lazzaretto e Teatro Conservatorio; e ancora il dialogo tra archeologia, botanica e arte contemporanea in giro per la Sardegna, all’ombra dei bellissimi alberi monumentali del Parco naturalistico degli ulivi millenari di S’Ortu Mannu a Villamassargia e del Parco Ulivi Millenari con la Chiesa di San Sisinnio nel Comune di Villacidro; la Chiesa romanica San Giuliano a Selargius, Piazza Sant'isidoro nel Comune di Allai (OR) e Su Romanzesu anfiteatro a Bitti (NU).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna