NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
06
Fri, Aug
40 Nuovi articoli

Cagliari. Cronache Regionali del 19-20-luglio

Cronaca Regionale
Aspetto
Condividi

 Cronache Regionali del 19-20-luglio

Ieri a Guspini sulla SS 197 al km 5, per cause in corso di accertamento un’autovettura Volkswagen condotta da un 29enne disoccupato di San Gavino Monreale, durante una manovra di sorpasso invadeva la corsia opposta, ove sopraggiungeva un gruppo di ciclisti, uno dei quali, un 68enne di Gonnosfanadiga, andava a collidere con il veicolo in questione. A seguito dell’impatto il ciclista veniva trasportato da personale del 118 presso l’ospedale “Nostra Signora di Bonaria” di San Gavino Monreale per accertamenti, non in pericolo di vita. Sul posto interveniva una pattuglia del Radiomobile della Compagnia di Villacidro e un’altra della Stazione di San Gavino.

Ieri ad Arbus, a conclusione di un’attività d’indagine scaturita a seguito della denuncia-querela presentata da un 64enne pensionato del luogo, i carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per truffa aggravata un 25enne impiegato di Scordia. Questi, con artifizi e raggiri, nella sua qualità di agente coordinatore di una ditta romana che si occupa di procacciare contratti telefonici per grosse società telefoniche, senza nessun avvallo da parte di queste ultime, il 29 giugno 2020 aveva attivato un’utenza telefonica fissa a nome dell’inconsapevole querelante ad un indirizzo del comune di Catania, causandogli un danno economico di euro 350,00 circa. Con somma sorpresa, la vittima aveva scoperto di fruire di un’utenza telefonica a Catania nel momento in cui gli era pervenuta una bolletta da pagare ed era trasecolato, andandosi a rivolgere immediatamente ai carabinieri del luogo che sono infine riusciti a ricostruire chi fosse stato l’artefice dell’imbroglio.

Ieri a Cagliari, in esecuzione di un “decreto di revoca di un precedente decreto di sospensione di ordine esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo”, trasmesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari - Ufficio Esecuzioni Penali, i carabinieri di Pirri hanno tratto in arresto un 40enne disoccupato, già gravato da precedenti denunce. L’uomo dovrà espiare anni 1 e mesi 4 di reclusione per un cumulo di pene concorrenti. Al termine della notifica del provvedimento e della redazione dei verbali relativi a quanto compiuto, l’arrestato è stato associato al carcere di Uta.

Ieri a San Vito, a seguito degli accertamenti scaturiti dalla denuncia-querela sporta da un 38enne ogliastrino, insegnante di Villaputzu, i carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per furto aggravato, un disoccupato 43enne, residente a Uras. Questi in data 15.03.2021, tra le ore 12.55 e le ore 13.10, a San Vito presso il distributore di carburanti Esso, sito al km. 88+700 della SS 387, approfittando della distrazione della propria vittima, aveva serenamente introdotto nel serbatoio della propria autovettura 50 €uro di carburante poco prima acquistati dal querelante tramite la propria carta di credito. Dalle verifiche sulle spese certificate dall’estratto conto di quella carta di pagamento e dalla visione delle telecamere della stazione di servizio, l’inghippo veniva ricostruito in maniera incontrovertibile dai carabinieri, al di là delle divergenti versioni dei due protagonisti. Dopo qualche attimo di distrazione la vittima aveva infine compreso quanto stesse accadendo ai suoi danni e, superata la fase della polemica con l’impertinente interlocutore, si era rivolto ai militari dell’Arma.

Stanotte alle ore 02:30 a Vallermosa i carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza un 33enne, operaio incensurato di Uta. Il giovane è stato sorpreso alla guida della propria autovettura Peugeot, in stato di ebbrezza alcolica accertata mediante etilometro che rilevava un tasso alcolemico record, pari a 3,10 mg/l (1^ prova) e 2,96 mg/l (2^ prova), insomma sei volte il limite massimo consentito. L’uomo è stato altresì segnalato alla Prefettura di Cagliari quale assuntore di stupefacenti, in quanto trovato in possesso di uno spinello contenente mezzo grammo di marijuana, di cui egli affermava di fare uso personale non terapeutico. La patente di guida gli è stata altresì ritirata. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, assunto in carico e debitamente custodito in attesa delle successive analisi di laboratorio. Vi sono le premesse perché quella patente possa riposare a lungo in qualche cassetto dell’Ufficio Territoriale di Governo del capoluogo.

A Cagliari i carabinieri della Stazione di San Bartolomeo, al termine di un’attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale del capoluogo per i reati di rapina (art. 628 c.p.) e lesioni personali (art. 582 c.p) un 44enne di Decimomannu, disoccupato con precedenti denunce a carico. Questi attorno alle ore 20:00 di ieri, nel Lungomare Poetto, nel corso di una vivace discussione con un amico 20enne anch’egli di Decimomannu, disoccupato, incensurato, lo colpiva al capo con un pugno, per poi sottrargli il telefono cellulare I-phone 12. Datosi alla fuga l’uomo veniva rintracciato nella vicina via dell'Idrovora da militari della Sezione Radiomobile del Radiomobile di Cagliari, intervenuti su disposizione della centrale operativa di Via Nuoro. Sul posto sopraggiungevano altresì sanitari del 118, che trasportavano il rapinato presso il P.S. dell’ospedale "SS Trinità", ove è stato sottoposto alle cure del caso e dimesso in mattinata. Il telefono cellulare dell’uomo è stato recuperato e sottoposto a sequestro probatorio penale.

A Muravera in località “Cala Sa Figu” carabinieri del Radiomobile della Compagnia di San Vito, coadiuvati da colleghi del Posto Fisso Stagionale di Costa Rei hanno rintracciato e soccorso un 60enne cagliaritano coniugato, rappresentante di commercio. Questi alle precedenti ore 16:12 circa aveva richiesto aiuto sul numero d’emergenza 112, segnalando di essersi perso durante un’escursione nella fitta vegetazione mediterranea di località Feraxi nell’agro di Muravera dopo aver parcheggiato l’auto sulla strada per Capo Ferrato intorno alle ore 10:00, per recarsi a pescare in quella zona. Raggiunto dai militari veniva trovato steso a terra tra la fitta vegetazione, privo di forze e con leggere escoriazioni. Soccorso e dissetato, rifiutava le cure mediche e veniva pertanto riaccompagnato alla sua auto con la quale faceva ritorno presso la propria abitazione. È stata provvidenziale nella circostanza l’ottima conoscenza che i militari hanno di quell’area impervia e naturalmente un po’ di fortuna.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna