NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
05
Wed, Oct
8 Nuovi articoli

Roma. Arrigo Miglio è cardinale con il titolo di San Clemente. Domenica 2 ottobre, alle 19, presiederà in cattedrale alla celebrazione eucaristica di ringraziamento

Stampa Regionale
Aspetto
Condividi

L'arcivescovo emerito di Cagliari monsignor Arrigo Miglio è tra i venti nuovi cardinali creati da Papa Francesco durante il Concistorio nella Basilica di San Pietro.
Nella mattina di domenica 28, alle 12, presso la basilica papale di San Paolo fuori le mura, Arrigo Miglio ha celebrato la santa messa con i fedeli e gli amici presenti a Roma. Domenica 2 ottobre, alle 19, presso la cattedrale di Cagliari, il cardinale presiederà la celebrazione eucaristica di ringraziamento con il clero e la comunità ecclesiale diocesana.
Domenica swcorsa a San Pietro in prima fila anche il cardinale di Pattada Angelo Becciu, ad oltre due anni dalle dimissioni dall'incarico di Prefetto della Congregazione delle cause dei santi e dai diritti connessi al cardinalato a seguito dell'inchiesta sulla gestione dei fondi della Segreteria di Stato che lo vede sotto processo in Vaticano.
Miglio avrà il titolo di San Clemente, menzionato per la prima volta da san Girolamo nella sua "Vita di San Clemente", contenuta nel De Viris illustribus. La sede assegnata è dedicata a Papa Clemente I, sorge nella valle tra l'Esquilino e il Celio, sulla direttrice che unisce il Colosseo al Laterano nel rione Monti, ed ha la dignità di basilica minore.
La presa di possesso da parte del nuovo porporato avverrà nei prossimi mesi. I nomi dei nuovi venti cardinali erano stati annunciati dal Papa dalla finestra del palazzo apostolico durante l'Angelus del 29 maggio, insieme alla richiesta di pregare per loro "affinché, confermando la loro adesione a Cristo, possano aiutarmi nel mio ministero di Vescovo di Roma per il bene di tutto il santo popolo fedele di Dio".
La lista di nomi ha confermato il duplice criterio che ha animato i precedenti sette Concistori del pontificato di Jorge Mario Bergoglio. Quello della internazionalità, con una speciale attenzione al Sud del mondo, e il superamento delle sedi un tempo considerate tradizionalmente "cardinalizie" con una predilezione per le periferie, ovvero i territori di confine che storicamente non hanno mai visto un cardinale. Tutti insieme, lunedì 29 e martedì 30 agosto si riuniranno per la due giorni di approfondimento della Praedicate Evangelium, suggellata, martedì alle 17.30, con la Messa del Pontefice sempre nella Basilica di San Pietro.

Fonte Ansa

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna