NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
29
Sun, Jan
12 Nuovi articoli

Cronache provincia. Recente Operatività Carabinieri

Cronaca Regionale
Aspetto
Condividi

 

a Cagliari, i carabinieri della Sezione Radiomobile della locale Compagnia e della Stazione di Villanova, su segnalazione giunta alla centrale operativa di Via Nuoro, sono intervenuti in Piazza Demuro, dove hanno rilevato la presenza di un 51enne del luogo, noto alle forze dell’ordine, che presentava una fasciatura al ginocchio destro con copiosa fuoriuscita di sangue. Quest'ultimo dichiarava agli operanti che, poco prima, un suo 21enne nipote che con lui convive, anch’egli conosciuto per pregresse vicende giudiziarie, nel corso di un litigio per problemi di natura privata, gli aveva procurato una profonda ferita da taglio al ginocchio destro col lancio di un coltello e, quasi contestualmente, gli aveva sferrato un morso all'orecchio destro, causandogli delle escoriazioni, per poi darsi alla fuga. A richiesta dei carabinieri è intervenuta sul posto un’ambulanza del 118, che ha trasportato l'uomo presso il pronto soccorso dell’ospedale "Brotzu", ove, nel corso del pomeriggio, gli sono state diagnosticate lesioni giudicate guaribili con 14 giorni di prognosi. L’uomo non ha inteso denunciare il proprio nipote, ma l’autorità giudiziaria è stata comunque informata dai militari dell’Arma che hanno quanto meno documentato l’accaduto, anche nella prospettiva di possibili sviluppi.

a Villanovaforru i carabinieri di Lunamatrona, in collaborazione coi colleghi di Villanovafranca, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e per ricettazione, due algerini rispettivamente di 18 e 21 anni, entrambi richiedenti asilo e ospitati presso il CAS denominato “I Lecci”, ubicato in quel centro abitato della Marmilla. I militari operanti, nell’ambito del predisposto quotidiano controllo della citata struttura, avevano notato i due giovani in atteggiamento furtivo, come a volersi sottrarre dall’attenzione dei carabinieri. Le susseguenti perquisizioni personali e locale hanno portato a rinvenire nella loro camera, 10 grammi di marijuana in infiorescenze essiccate, 2 grammi di hashish in involucri di cellophane, un bilancino di precisione e un attrezzo multiuso munito di varie lame con tracce di stupefacente. È stata altresì rinvenuta nella loro disponibilità una macchina fotografica digitale del valore di circa 300 euro di cui non hanno saputo giustificare la provenienza, in relazione ai loro redditi e alla loro condizione di disoccupati, recentemente giunti in Sardegna con un barchino.

a Serramanna i carabinieri del luogo, con la collaborazione dei colleghi di Villasor e di Furtei, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per maltrattamenti in famiglia e minacce gravi un 39enne del luogo, incensurato. I militari operanti erano intervenuti per una richiesta pervenuta sull'utenza 112 in quel centro abitato, dove la moglie dell’uomo aveva segnalato che il marito, in preda a una crisi di nervi, aveva aggredito lei ed i figli minori, percuotendo la donna, minacciandola di morte brandendo un coltello a serramanico. Nell’occorso la donna ha riferito agli operanti di patiti maltrattamenti da parte del coniuge consistiti in minacce e percosse nei loro confronti, fatti avvenuti nelle ultime settimane. I carabinieri hanno rinvenuto il citato coltello a serramanico di cm 23 complessivi, subito posto in sequestro. La Procura della Repubblica appena informata, ha emesso un immediato provvedimento precautelare di allontanamento dell'uomo dalla casa familiare. I militari ne hanno dato pronta esecuzione, attivando altresì il protocollo cd “Codice Rosso” a tutela delle parti lese.




Nota Stampa del COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI CAGLIARI del 07-01-2023

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna