NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
19
Wed, Jan
18 Nuovi articoli

CAGLIARI. Cronache prima decade di gennaio 2022

Cronaca Regionale
Aspetto
Condividi

Il 09 gennaio alle ore 20,30 circa, perveniva al numero di emergenza 112 della Compagnia Carabinieri di Dolianova una segnalazione per un furto in atto all'interno dell'edificio destinato a colonia estiva ed invernale in uso all'oratorio San Filippo Neri, in località Sa Tiria a Dolianova. I Carabinieri della locale Stazione, immediatamente giunti sul luogo, hanno notato tre soggetti travisati con passamontagna intenti a caricare la refurtiva su un'autovettura Citroen Picasso, parcheggiata nelle vicinanze, a bordo della quale i tre malviventi salivano per fuggire; poco dopo l’autovettura terminava la corsa nella cunetta a lato strada. Due dei malfattori riuscivano a dileguarsi nelle campagne circostanti, mentre un terzo veniva fermato ed identificato per un 54enne di Dolianova, operaio. Durante le fasi del sopralluogo si accertava che i ladri, per entrare nell'oratorio avevano divelto un'inferriata di una porta finestra del salone principale e forzato l'infisso in alluminio e si erano impadroniti di suppellettili varie, generi alimentari e telecamere dell'impianto di videosorveglianza. La refurtiva, interamente recuperata è stata immediatamente restituita al responsabile dell’oratorio diocesano. L’uomo, tratto in arresto per furto aggravato in concorso con altri al momento ignoti è stato ristretto in regime di arresti domiciliari e nella mattinata odierna sarà sottoposto all’udienza con rito per direttissima presso il Tribunale di Cagliari.


Il 9 gennaio, a Villasor, i Carabinieri della locale Stazione e quelli del NORM della Compagnia di Sanluri, traevano in arresto per evasione, un extracomunitario di nazionalità algerina cl. 2003, già arrestato nella serata precedente dai Carabinieri di Cagliari per la rapina commessa in danno di un giovane della provincia di Oristano, commessa in via Roma a Cagliari e collocato agli arresti domiciliari presso un centro di accoglienza a Villasor. A seguito di immediate ricerche poste in essere dai citati Carabinieri, l’algerino veniva reperito presso la Stazione ferroviaria di Villasor, arrestato e condotto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Sanluri e nella mattinata odierna sarà sottoposto all’udienza con rito per direttissima presso il Tribunale di Cagliari.

Nota Stampa comando provinciale CC del 10.01.2022

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna