NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
06
Thu, May
58 Nuovi articoli

Cronache della provincia del 21 aprile 2021

Cronaca Regionale
Aspetto
Condividi

Cronache della provincia del 21 aprle 2021

 Ieri a Guasila, i carabinieri della locale Stazione, a conclusione di diversi accertamenti investigativi, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per truffa aggravata, una 45enne di Acquaviva delle Fonti (BA), addetta ai servizi sociali di quel Comune, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. I militari appuravano che la donna, tramite un annuncio ingannevole pubblicato sul social network Facebook, inerente alla vendita di capi di abbigliamento femminile di grandi marche, si era fatta accreditare su una propria carta "POSTE-PAY" l’importo di euro 260 (duecentosessanta) da una 20enne di Guamaggiore, disoccupata, incensurata, venendo poi meno all’obbligazione di consegnare la merce. Dopo aver atteso a lungo l’arrivo dei capi d’abbigliamento acquistati, la ragazza si decideva a denunciare il raggiro, chiedendo che si procedesse nei confronti dell’anonima truffatrice nel cui inganno lei era caduta.

Ieri pomeriggio a Villacidro i Carabinieri della locale stazione sono intervenuti per accertare se fosse vera la segnalazione di un anonimo che aveva richiesto di verificare le condizioni di un cane legato a un albero in località “Riu Peis” in quel Comune. I militari sono immediatamente intervenuti per ricercare l'animale in quelle campagne. In effetti dopo un paio di ore hanno rintracciato un meticcio di media taglia, sprovvisto di microchip, legato a un albero con una catena piuttosto corta, in grave stato di denutrizione e con vistose ferite al collo e alle orecchie. Il meticcio rinominato PLUTO dai carabinieri, in quelle condizioni, non aveva nemmeno la possibilità di trovare un riparo durante le piogge battenti dei giorni scorsi o di accucciarsi in un luogo più caldo nelle ore più fredde della notte. L'animale, dopo essere stato visitato dal veterinario di turno dell'Asl di Sanluri, è stato sottoposto a sequestro è affidato in custodia a un idoneo canile. Si ricerca qualcuno che voglia adottarlo, ha un carattere splendido nonostante le sofferenze patite, è molto affettuoso e può rappresentare certamente un’ottima compagnia ad esempio per una persona sola. Il proprietario del terreno, un operaio 44enne del luogo, è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, per maltrattamenti di animali e per l'abbandono dell'animale stesso.

Ieri a Selargius, i carabinieri della locale Stazione, a conclusione delle indagini conseguenti alla denuncia querela presentata da un 70enne pensionato del luogo, hanno deferito in stato di libertà alla
Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per truffa aggravata una 30enne di Altopascio (LU) ed un 20enne di Fucecchio (FI), entrambi disoccupati e con precedenti denunce a carico. I militari operanti accertavano che i due, dopo avere contattato telefonicamente il denunciante, fingendosi interessati all’acquisto di una poltrona che l’anziano aveva posto in vendita su un noto sito di trading online, con artifizi e raggiri lo avevano indotto a recarsi presso uno sportello ATM delle Poste dove, armeggiando sulla tastiera, l’anziano sarebbe riuscito a farsi ricaricare la propria scheda Postamat dai due acquirenti a titolo di pagamento per l’acquisto della poltrona. In realtà, giocando sull’ingenuità dell’uomo, gli avevano fatto inviare dei bonifici per un totale di € 1.204,00 a carte postali a loro in uso che, dopo il raggiro, avevano immediatamente svuotato.

Ieri a Selargius, i carabinieri della locale Stazione, a conclusione di un loro intervento e di alcuni accertamenti, hanno identificato compiutamente e denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per furto aggravato tre donne di origine ROM, rispettivamente di 53, 18 e 22 anni, le prime due dimoranti presso il campo nomadi di Selargius, località “Pitz’ e Pranu”, la terza a Monserrato in Via dell’Aeronautica. Dopo avere asportato vari articoli di cosmesi per un valore complessivo di euro 93,00 (novantatre/00), erano state bloccate dal personale addetto alla vigilanza del punto vendita, all’uscita dell’esercizio commerciale Maury’s, sito in quella Via del Lavoro e consegnate ai militari operanti, nel frattempo intervenuti a seguito di chiamata al numero di emergenza 112. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita ai gestori del negozio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna