NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
23
Mon, May
Pubbicità

Nuxis. Assemblea popolare col candidato sindaco Andrea Pubusa

Nuxis
Aspetto
Condividi

 

Sabato 18.03.2017, nella sala congressi del Centro Sociale di Nuxis, si è tenuta un’assemblea popolare dietro invito dell’avvocato Andrea Pubusa, candidato in una delle tre ipotetiche liste alla carica di sindaco del Comune di Nuxis. L’incontro si è aperto con un intervento volto a spiegare quali ragioni l’abbiano condotto ad accettare la candidatura. Sostiene che la richiesta, espressagli da diverse persone, ha maturato in lui la necessità di rispondere positivamente alla stessa e a occuparsi del paese che gli ha dato i natali. Nella sua introduzione spiega all’assemblea di aver proposto al geometra Deias, candidato sindaco di una delle altre liste e al suo gruppo, di unire le forze e costituendo un unico schieramento. “Con rammarico ho ricevuto il loro rifiuto. Dicono di essersi mossi già da tempo e in tal modo continueranno ad andare avanti. Ciononostante siamo rimasti intesi che per il futuro, ci confronteremo senza polemiche”.
Il capolista prosegue riassumendo i contenuti delle riunioni precedenti. Nei primi incontri l’intento era quello di capire se le idee proposte trovassero riscontro positivo tra i presenti. Successivamente, “procedendo in scioltezza, abbiamo praticamente chiuso la lista in dieci giorni, riservandoci alcuni spazi per eventuali ritocchi”.
Nelle intenzioni il passo successivo sarà quello di illustrare al pubblico il programma che il gruppo intende portare avanti. “Il nostro proponimento è quello di rendere pubblico tutto ciò che facciamo. Vi invito a riflettere sul fatto che noi ci riuniamo pubblicamente. A Nuxis non si è mai visto. Tutti dicono di volere delle amministrazioni trasparenti e il modo migliore per averle è lavorare fin dal principio, apertamente. Se una lista si presenta per il bene del paese, non deve nascondersi”. Pubusa continua esortando i presenti a contribuire per la costruzione di un programma non solo in prossimità delle elezioni, ma anche per il futuro. E’ infatti volontà dello schieramento la convocazione di assemblee pubbliche dove “le persone possano esprimere ciò che pensano e apportare degli eventuali correttivi all’operato del gruppo”.
Il candidato dichiara che grazie “alle idee da sviluppare, sono stato circondato da splendidi ragazzi che mi hanno incoraggiato. Da parte mia, vorrei tirare su dei giovani validi e che desiderino prendere in mano l’amministrazione comunale e nel futuro sappiano dare continuità al programma.” Egli non ritenere la critica un elemento negativo e che “anzi, questa sia uno strumento indispensabile per la crescita”. E’ intendimento della lista quello di non consumare vendette, intenzionati a lasciare ripicche e risentimenti, il lavoro maggiore sarà orientato alla costruzione. L’avvocato Pubusa sostiene che, Nuxis versi in una situazione di stallo, il proponimento è quello di portare avanti una fase dinamica, corroborata e sostenuta dai giovani che lo affiancano.
I temi toccati durante l’incontro non potevano escludere quello del bene acqua. A tal proposito: “porteremo avanti la lotta per il mantenimento del servizio idrico in maniera autonoma, conducendo la battaglia unitariamente ai sindaci dei comuni interessati. La mia personale opinione è che l’acqua è un bene comune e non può essere privatizzato. Questo a Nuxis vale doppio”.
Successivamente all’intervento del candidato sindaco, uno dei giovani dello schieramento, Michele Pilisi, ha esordito elogiando l’impegno profuso da Pubusa e ha proseguito con l’illustrazione al pubblico dei settori programmatici individuati i cui temi verranno sviluppati nelle prossime settimane. Sinteticamente “una delle questioni trattate è il nostro fiume. Il Rio Coxinas. Noi vorremmo recuperare questa parte del paese, perché anche nel Casalis, Nuxis viene citato come “il paese dei giardini”. Vorremmo ripensare e valorizzare questa parte del centro abitato. E’ nostro intento riqualificare il centro storico e le piazze. Entreremo negli aspetti culturali della nostra comunità come ad esempio la scuola. Per ciò che concerne l’educazione ambientale c’è da considerare che Nuxis è un comune a vocazione montana e potremmo ambire ad avere dei finanziamenti. Fatto abbastanza curioso è non riuscire a produrre una sola busta paga dal nostro patrimonio boschivo. Per ciò che attiene alla cultura, noi inviteremo tutte le associazioni e solleciteremo il loro aiuto. Proporremmo ma, chiederemo anche di cosa necessitano”.
Pilisi conclude dicendo, “noi ci stiamo esponendo, non prenderemo nulla e ciò che non percepiremo, andrà ai settori che ne hanno maggiormente bisogno. Ogni cosa che noi proporremmo sarà realizzabile”.
Ultimo intervento della serata, quello del professore Roberto Curreli che sottolinea la necessità di “non dimenticare i numerosi furriadroxus, che sono parte integrante del paese ed è necessario affrontarne le problematiche, così come è necessario affrontare le tematiche del mondo agro-pastorale”. Pochi gli interventi da parte delle persone in sala, malgrado le sollecitazioni alla partecipazione. Andrea Pubusa chiude l’assemblea, rinnovando l’invito per la prossima riunione, che presume possa tenersi entro due settimane. Tentazioni della Penna prossimamente, terrà informati gli elettori nella rubrica “La Polis”.
Claudia Serra

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità