NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
20
Wed, Oct
23 Nuovi articoli

Cagliari. Il 25 e 26 settembre Giornate Europee del Patrimonio e l’Associazione “Memorie sempre verdi: gli alberi di Cagliari”

Cultura
Aspetto
Condividi



Patrimonio culturale: TUTTI inclusi! è il titolo dell’edizione 2021 e l’Associazione Imago Mundi OdV, organizzatrice di Monumenti Aperti, in collaborazione con il Consorzio Camù, partecipa all’iniziativa con il progetto Memorie sempre verdi: Tornano sabato 25 e domenica 26 settembre le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa. Patrimonio culturale: TUTTI inclusi! è il titolo dell’edizione 2021 e l’Associazione Imago Mundi OdV, organizzatrice di Monumenti Aperti, in collaborazione con il Consorzio Camù, partecipa all’iniziativa con il progetto Memorie sempre verdi: gli alberi di Cagliari, che si svolgerà nel capoluogo sardo.

LE PROPOSTE DI IMAGO MUNDI
Gli appuntamenti previsti si svolgeranno lungo due viali alberati storici della città di Cagliari, uno risalente all’800, viale Buoncammino, l’altro risalente all’età contemporanea, via Dante, in linea con la mostra Architetture Vegetali, le strade alberate di Cagliari, visitabile al Centro Comunale d’arte Il Ghetto e accessibile, previa prenotazione e Green pass, con un biglietto ridotto nei giorni delle GEP. Le passeggiate itineranti saranno condotte da una guida d’eccezione, l’agronoma Tiziana Sassu.
I viali alberati sono i documenti viventi della storia urbanistica della città, segnano i passaggi da un’epoca alla successiva orlando le strade dello sviluppo urbano; vivono in aree che, con il tempo, da rurali diventano cittadine, da periferiche diventano centrali, che segnano delle forti trasformazioni paesaggistiche. Questi segni sono Bene culturale, sono testimonianza materiale di uno stile, un gusto, un modus vivendi.
Sabato 25 settembre si svolge la passeggiata Viale Buoncammino: quasi due secoli di onorato servizio. Il percorso, della durata di circa un’ora, prevede, con due partenze dalla terrazza del Ghetto (alle 16 e alle 18) e arrivo in Piazza A. Marongiu Pernis, una passeggiata lungo viale Buoncammino.
Domenica 26 settembre ci si ritrova alle 9.30 e alle 11.30 in un gazebo in Piazza Giovanni XXIII per la passeggiata Via Dante: la modernità che avanza. Il percorso dura un’ora e termina dopo circa 800 metri in Piazza San Benedetto.
LE GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO
Le Giornate europee del patrimonio hanno sempre avuto l'inclusività al centro, con eventi e attività organizzati in 50 paesi che celebrano non solo il nostro patrimonio condiviso, ma apprezzano anche la nostra diversità. Da tempo sosteniamo che esplorare il ricco mosaico di culture in Europa promuove la fiducia e la comprensione, incoraggia una maggiore tolleranza e promuove il pensiero oltre i confini nazionali. Gli ultimi 35 anni di eventi delle Giornate europee del patrimonio hanno dimostrato che quando tutti prendiamo parte al nostro patrimonio culturale condiviso, tutti ne traiamo beneficio.
Il tema di quest’anno delle GEP vuole essere una riflessione sulla partecipazione al patrimonio culturale estesa a tutti i cittadini, includendo ogni fascia d’età, gruppi etnici, minoranze presenti sul territorio e persone con disabilità. Lo slogan Patrimonio culturale: TUTTI inclusi! è la traduzione di “Heritage: All inclusive” scelto dal Consiglio d’Europa e condiviso dai Paesi aderenti alla manifestazione.
Nelle due giornate, visite guidate, aperture straordinarie, iniziative digitali saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura statali e non, inoltre, sabato sera sono previste aperture straordinarie dei musei statali con ingresso al costo simbolico di 1 euro (escluse le gratuità previste per legge).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna