NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
20
Wed, Oct
23 Nuovi articoli

ULTIME DAL SULCIS. Dal 27 settembre al 3 ottobre.

Attualità Locale
Aspetto
Condividi

Dal 27 settembre al 3 ottobre.

Questa settimana è arrivata una nuova ondata di clandestini nel Sulcis. Lunedì notte i Carabinieri ne hanno intercettato 12 nei pressi di Capo Sperone (tra questi vi erano anche una donna con due bambini); martedì notte i mezzi della Capitaneria di Porto dopo aver ricevuto un SOS hanno rimorchiato una barca con 15 persone a bordo al porto commerciale. Da venerdì a domenica invece sono arrivati in 84: in parte sono stati intercettati in mane, in parte sono stati fermati nelle spiagge di Porto Pino (S.A.Arresi) e addirittura a Porto Paglietto (Portoscuso). Come sempre il personale delle Forze dell’Ordine gli ha accompagnati al CPA di Monastir per l’avvio delle procedure di identificazione e di espulsione.

Venerdì i lavoratori delle ditte d’appalto della Portovesme srl hanno scioperato per 2 ore per protestare contro il trasferimento di alcuni operai e per chiarire alcune questioni che riguardano le condizioni di lavoro.

Sembra invece che si stia avvicinando la ripartenza dell’impianto della Sider Alloys: sono arrivate le nuove celle elettrolitiche e altre sono state adattate per nuove tipologie di produzione (150 milioni di euro il valore dell’investimento). Dunque verso il mese di aprile dovrebbe ripartire il processo di fonderia e per la fine dell’anno dovrebbe avvenire la prima colata di alluminio primario col prezzo di quest’ultimo che è salito a 3.000 dollari a tonnellata nel mercato internazionale, un dato molto buono che non si vedeva da 13 anni. Restano ancora aperte le questioni burocratiche che riguardano l’autorizzazione integrata ambientale ma a quanto pare anche questa faccenda è ben avviata: gli uffici della provincia stanno preparando i documenti che saranno presentati nella conferenza di servizi prevista per il 20 di questo mese. Questo sono ottime notizie per i 400 lavoratori che hanno chiesto di poter partecipare a corsi di formazione e dunque cominciano a vedere la prospettiva concreta di poter rientrare stabilmente in azienda.

L’amministrazione comunale di Sant’Antioco ha aperto il secondo bando per aiutare le attività che hanno avuto limitazioni a causa della pandemia. Il bando prevede 750 euro a fondo perduto per le aziende che hanno la sede operativa nel territorio comunale. Dal municipio fanno sapere che è stata accresciuta la platea dei codici ATECO (cioè la classificazione delle attività secondo l’ISTAT) e che non possono partecipare le attività che hanno già ottenuto un contributo con il primo bando. La scadenza delle domande è fissata il 24 ottobre prossimo.

Sabato mattina nella piscina di Iglesias si è svolto l’evento “Swim'n'Swing”, ossia “ritmo e nuoto”, un progetto di inclusione sociale multidisciplinare che ha unito la musica, la psicoterapia e il nuoto. Testimonial d’eccezione erano il campione Filippo Magnini e i musicisti come Max Rosati e Massimo Moriconi. Soddisfatto per la riuscita dell’evento il sindaco di Iglesias Mauro Usai che ha dichiarato che questo progetto entrerà sicuramente nelle politiche sociali del comune in quanto rappresenta una maniera nuova di creare inclusione sociale e di sperimentare nuove iniziative.

Domenica e lunedì prossimi si svolgeranno le elezioni amministrativi in 9 comuni sulcitani e dunque volge al termine la campagna elettorale che è stata caratterizzata dall’impiego dei social network. Notevole il livello elevato della propaganda delle due liste di San Giovanni Suergiu dove è evidente la mano di professionisti della comunicazione e i meme satirici della pagina Facebook “Complottristi per Carbonia” che hanno preso in giro tutti i candidati a sindaco strappando un sorriso a tutti quanti.

Si registrano molti casi di covid a Villamassargia dove ci sono più di 30 positivi e il sindaco non esclude l’adozione di misure severe per fermare la diffusione. Questo dato ci ricorda che, nonostante il vaccino stia producendo ottimi risultati, il pericolo è ancora presente e dunque occorre rispettare costantemente le norme di igiene e di distanziamento sociale.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna