NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
18
Fri, Aug
38 Nuovi articoli

Cagliari. Rubiu (Capogruppo Udc), incubo paralisi in Consiglio Regionale

Politica Regionale
Aspetto
Condividi


Sotto il cupolone del Consiglio Regionale di via Roma si agita l’incubo paralisi. L’accusa è del capogruppo regionale dell’Udc Gianluigi Rubiu. <<Centinaia di interrogazioni, interpellanze e mozioni giacciono inevase negli uffici degli assessorati competenti in attesa di risposta>>. E’ solo l’inizio della lettera inviata al presidente del Consiglio Regionale Gianfranco Ganau, ai consiglieri regionali, al governatore Francesco Pigliaru e alla sua squadra di governo. <<Ritengo inaccettabile ed irriguardosa tale inerzia – si legge nel documento – non sostenibile né politicamente né eticamente. Una grave mancanza non sono nei confronti dei consiglieri che si fanno portatori delle istanze del popolo sardo, ma soprattutto nei confronti delle comunità interessate dalle problematiche evidenziate>>. L’esponente dei centristi richiama il rispetto del regolamento <<che detta in modo chiaro modalità e tempi precisi entro i quali il sindacato ispettivo e di controllo, posti in essere dai rappresentanti dei gruppi, dovrebbero ricevere risposta oppure essere portati all’attenzione delle commissioni o dell’aula>>. Rubiu non ci sta: <<La politica deve superare questa fase di inattività, che segnala quasi la mancanza di un progetto per il rilancio della Sardegna e la carenza di strategie per uscire dalla crisi economica e sociale>>. Un concetto su cui continua ad insistere: <<Per questo è necessario un intervento immediato del presidente Ganau per porre fine a questa situazione che non onora il parlamento sardo – conclude Rubiu – offende le istituzioni e soprattutto vanifica il lavoro di denuncia e proposta dei consiglieri>>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna