NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
22
Wed, Aug
25 Nuovi articoli

Carbonia. “Il Signore di Pourceaugnac”, per “Tutti in Scena” la Clessidra interpreta Molière

Spettacolo
Aspetto
Condividi


Per dirla con Victor Hugo, “le roi s’amuse”, in quella seconda metà del XVII secolo. E si diverte sì, il Re Sole, avendo a disposizione niente meno che la compagnia guidata da quel Jean-Baptiste Poquelin che è passato alla storia con lo pseudonimo di Molière, gigante assoluto della storia del teatro e iniziatore di un percorso che, attraverso Goldoni, condurrà alla grande stagione del teatro borghese dei grandi autori britannici, russi e scandinavi. MoliereScriveva spesso per il “divertissement” del sovrano, Molière: una di queste opere, “Il Signore di Pourceaugnac”, andò in scena la prima volta, nella forma della “comédie-ballet” nel castello di Chambord, davanti alla corte di Luigi XIV, il 6 ottobre del 1669 e solo successivamente, poco più di un mese dopo, al Théâtre du Palais-Royal di Parigi. Con questo testo, che ripagò l’autore-attore dal non completo successo dell’ “Avaro”, si cimenteranno domani, alle ore 21, nel Teatro Centrale, gli attori della compagnia La Clessidra, terzo spettacolo della rassegna “Tutti in scena”, organizzata e allestita interamente dalla compagine cittadina.

Il “plot” ruota attorno alle disavventure di “Monsieur de Pourceaugnac”, attempato provinciale giunto nella capitale convocato da Oronte, un suo vecchio amico, che intende dargli in sposa la propria figlia, Giulia la quale, tuttavia è legata sentimentalmente, all’insaputa del genitore, al giovane Erasto. I due amanti segreti, con l’aiuto dei due maneggioni Nerina e Sbrigani, mettono su una serie di beffe e di inganni a danno dell’ingenuo promesso sposo per indurlo, travolto dalle mille trappole della vita parigina, a battere in ritirata e consentire che l’amore vero trionfi.

Nonostante si tratti di un’opera minore di Molière, il testo ha avuto l’onore di importanti riprese e trasposizioni in ambito sia del teatro di prosa – su tutte “Encore un Pourceaugnac”, “comédie-vaudeville” di Eugène Scribe – sia del teatro musicale – con l’ omonima opera buffa di Alberto Franchetti – sia del grande schermo.

A salire sul palcoscenico per “La Clessidra” saranno Andrea Coghe (Pourceaugnac), Mattia Lorico (Sbrigani), Francesco Martinelli (Erasto), Chiara Pagoto (Nerina), Noemi Farci (Giulia), Alessandro Piga (il Primo Medico), Denise Concas (il Secondo Medico e Lucietta), Giovanna Strino (il Terzo Medico), Laura Tidu (il Quarto Medico), Marta Monni (il Quinto Medico), Carla Lebiu (Lucrezia), Adriano Musio (lo Speziale), Gabriele Virdis (il Contadino e il Primo Avvocato), Matteo Guidarini (l’Ufficiale e il Secondo Avvocato, Barbara Casu (la Contadina e il Terzo Avvocato).

Giovanni Di Pasquale

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna