NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
25
Mon, Sep
58 Nuovi articoli

Cagliari. Rubiu (Capogruppo Udc): Sanità allo sfascio nel Sulcis Iglesiente. Anche il territorio in piazza giovedì 6 contro la riforma

Cronaca Regionale
Aspetto
Condividi


Ci saranno anche i movimenti e le associazioni del Sulcis Iglesiente per la marcia di protesta contro la riforma della sanità in Sardegna. L’appuntamento è per giovedì 6, con un corteo per esprimere la contrarietà al riordino del settore. Un disegno che sta producendo crescenti malumori sul territorio. Il capogruppo regionale dell’Udc Gianluigi Rubiu non esita a fotografare il disagio dei cittadini. <<Purtroppo il piano di riorganizzazione si sta traducendo nello sfascio della sanità – spiega il rappresentante centrista – con lo spostamento selvaggio del personale, l’accorpamento e la chiusura dei reparti, la trasformazione degli ospedali in ambulatori>>. Il gioco è chiaro: <<E’ ormai palese che sui presidi che si racchiudono nel Cto, nel Santa Barbara e nel Sirai – aggiunge Rubiu – si intende operare attraverso dei tagli senza logica, non tenendo conto dei bisogni dei pazienti sul territorio ed acuendo lo stato di malessere del personale. L’obiettivo è di arrivare alla chiusura dei servizi attraverso la mancanza di numeri>>. Un grido d’allarme rilanciato dall’esponente regionale del territorio nell’aula di via Roma. <<La Sardegna ha il triste primato dei tempi d’attesa per le visite specialistiche e nel Sulcis Iglesiente la situazione è sempre più drammatica, con i pazienti sballottati da una struttura all’altra – conclude Rubiu – Ci ritroviamo ad un punto di non ritorno, con i sardi che manifesteranno il loro disappunto ad una riforma folle e scellerata che crea solo disservizi, facendo crescere le tensioni sociali e allontanando i territori dai luoghi di cura>>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna