NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
19
Tue, Jan
53 Nuovi articoli

Cagliari. I carabinieri intervenuti per derimere una contesa trovano giovane in possesso di un coltello a serramanico e di uno sfollagente telescopico

Cronaca Regionale
Aspetto
Condividi

Ieri sera alle 22,30 a Cagliari, i carabinieri della Sezione Radiomobile della locale Compagnia, sono intervenuti su richiesta dei gestori di un ristorante cinese del centro che avevano dovuto ingaggiare una vivace polemica con un 18enne, studente incensurato. I militari hanno controllato il giovane che aveva alzato la voce, forse troppo, ma questo non è di per se censurabile penalmente, e lo hanno trovato in possesso di un coltello a serramanico da 24 cm complessivi e di uno sfollagente telescopico, cioè di un manganello metallico retrattile, che si riduce tanto da poter essere portato nella tasca di un giubbotto, salvo allungarsi pericolosamente al momento dell’uso: due oggetti di genere proibito quindi, per il cui possesso il giovane è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro probatorio penale. Il motivo del contendere era stato fornito dal fatto che il giovane, mentre circolava in bicicletta, era andato a sbattere violentemente contro un’autovettura di proprietà di un dipendente del ristorante. Invece che chiedergli come stesse, i gestori dell’esercizio pubblico lo avevano redarguito, ne era nata un’accesa bagarre polemica che, a giudizio di una delle parti, meritava l’intervento dei carabinieri.

Contestualmente, al ragazzo è stata elevata una sanzione amministrativa per la violazione art. 3/4° co. D.P.C.M. 03 novembre 2020, non avendo fornito valide giustificazioni circa propria presenza in loco, in orario vietato dalle normative per il contenimento della pandemia.

Se si poteva discutere sulle capacità di guida della bicicletta da parte del ragazzo o sul fatto che questi meritasse comunque fraterna solidarietà per il fatto di aver sbattuto, di sicuro non si può andare in giro con un armamentario come quello del quale si trovava in possesso quel giovane, perché la legge giustamente lo vieta.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna