NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
22
Wed, Aug
25 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Tentato femminicidio. Aveva acquistato la roncola poco prima di aggredire e ferire la ex moglie.

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

«Si paghi subito questa roncola». Luigi Sinzu non avrebbe mai potuto immaginare che quel cliente troppo frettoloso arrivato nel suo negozio di ferramenta sul lungomare Vespucci stesse architettando di uccidere la moglie: era Antioco Tardini che, poco più tardi, con quella roncola ha sferrato due colpi che hanno quasi ammazzato Maria Teresa Garia. «Non mi ha quasi guardato in faccia - racconta Sinzu - ha preso la roncola dallo scaffale senza chiedere nulla. Ha pagato alla cassa dove c'era mia figlia Martina che ha finito di servire un cliente prima di fargli lo scontrino». Erano passate da poco le 16.30 quando Antioco Tardini, con in mano quell'arnese che i contadini usano in campagna, si è diretto verso il centro dove, alle 18, avrebbe dovuto incontrare la moglie e l'avvocato che si sta occupando della loro separazione. piazza umbertoL'appuntamento era in piazza Umberto ma prima di arrivare Tardini si sarebbe procurato una scatola in cui ha nascosto la roncola». Erano circa le 17 quando più di una persona lo ha visto arrivare con quella scatola: «Era abbastanza voluminosa e si è diretto verso il passaggio che da piazza Umberto porta all'ufficio postale - racconta Savio Sanna che lo ha notato dalla vicina gioielleria - evidentemente ha nascosto la scatola lì vicino e poi è tornato in piazza dove l'ho visto andare avanti e indietro». Lo ha notato anche Bruno Solinas che si trovava in piazza: «Camminava sotto l'ufficio dell'avvocato, non guardava nessuno, l'ho notato perché sembrava davvero molto nervoso». roncolaPoi per un attimo è sparito ed è poi riapparso con quella roncola. Probabilmente aveva visto la moglie e si era precipitato a prendere quell'arnese con cui aveva deciso di ucciderla: «Sconvolgente - dice Bruno Solinas - l'ha inseguita fino al centro della piazza e l'ha colpita con rabbia. È stato un miracolo che quella povera donna sia riuscita a salvarsi da quella furia».
Tito Siddi per Unione Sarda (pubblicato il 19 luglio 2018)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna