NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
25
Mon, Jun
40 Nuovi articoli

Cagliari. Confartigianato: Pane è boom di abusivi. In Sardegna 930 attività rischiano di scomparire

Attualità Regionale
Aspetto
Condividi

Allarme lanciato da Confartigianato Imprese Sardegna che "il pane nell'isola sia uno dei prodotti maggiormente copiati, prodotti e venduti in rivendite 'in nero', sulle strade all'aperto e durante manifestazioni ed eventi oppure on line". Civraxiu, Coccoi, Moddizzosu ma anche rosette, schiacciatine, baguette, bananine e lingue senza dimenticare il pane alla ricotta o quello con le olive sono a rischio qualità e salute.. In Sardegna sono 930 le attività di panificazione di prodotti freschi. Un sistema, costantemente sotto attacco da parte della concorrenza sleale e degli abusivi, che quotidianamente sforna circa 3.000 quintali di prodotto, per totale annuo che sfiora le 110mila tonnellate. "Non possiamo più tollerare le situazioni di abusivismo e di non rispetto delle regole - sottolineano Antonio Matzutzi e Stefano Mameli, presidente e segretario dell'associazione - soprattutto chiediamo che si intervenga per tutelare la salute dei cittadini e per rispetto nei confronti di panificatori e rivenditori". "Oggi più che mai in termini di sicurezza degli alimenti, e quindi disponibilità per i cittadini di cibo sicuro, il fenomeno della vendita di pane abusivo è un pericolo - continuano Matzutzi e Mameli - il suo commercio e somministrazione, al di fuori delle regolari linee di distribuzione, non garantisce la sicurezza, perché non si conoscono le materie prime utilizzate, le condizioni igieniche dei luoghi di produzione e le metodiche di panificazione".
Per Confartigianato Sardegna è necessario proteggere l'attività di panificazione e migliorare l'informazione al consumatore, la sua salute e, soprattutto, è fondamentale tutelare le imprese che, anche in questi anni di crisi e calo dei consumi, hanno comunque tenuto con forza e determinazione, sorrette dalla loro qualità. Sopravvivenza messa in pericolo però, negli ultimi anni, non solo dalla concorrenza del pane precongelato nei supermercati ma, anche, dalla concorrenza sleale di quello "fatto in casa", poi venduto dappertutto.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna